Speciale Amaranto
Conosciamoli meglio: il Pordenone
luned́ 16 settembre 2019 - 22:26
 

Pordenone Calcio s.r.l. (1920)

Il Pordenone è nato il 1° ottobre del 1920 con il nome Football Club Pordenone. Oltre alle diverse promozioni che hanno portato la squadra a disputare varie stagioni nei campionati professionistici di serie C, il Pordenone calcio vanta uno scudetto di serie D, ottenuto nel 2013/14 e una Supercoppa di serie C (2019). Nella stagione 2018/19 ha conquistato la prima storica promozione in serie B.

Presidente: Mauro Lovisa

Presidente onorario: Giampaolo Zuzzi

Soci: Mauro Lovisa, Giampaolo Zuzzi, Maurizio Orenti, Carlo Vendrame, Paolo Carlot

Amministrazione: Loisa Cardin

Direttore generale: Giancarlo Migliorini

Segretario generale: Francesco Rosanda

Responsabile comunicazione: Marco Michelin

Responsabile commerciale e Slo: Sara Posocco

Allenatore: Attilio Tesser è nato a Montebelluna (Treviso) il 10 giugno 1958. Come calciatore ruolo terzino sinistro, cresce nel Montebulluna (1974). Nel 1991 al Trento, appende le scarpe al chiodo. La carriera di allenatore comincia con il Sevegliano in serie D. Poi passa nei settori giovanili di Venezia e Udinese. Dopo sette anni lo ingaggia il Sudtirol-Alto Adige. In Trentino rimane due stagioni. Raggiunge in entrambi i campionati i playoff ma perde le finali contro Brescello e Novara. Nel 2003 approda alla Triestina in serie B. Anche a Trieste rimane due anni. Nella stagione 2005/06 finisce alla guida del Cagliari in serie A, ma dopo una sola giornata viene esonerato dal presidente Cellino. Nel 2006 passa all'Ascoli, sempre in serie A. Dopo 11 partite anche con i bianconeri arriverà l'esonero. Nel 2007 gli viene affidata la panchina del Mantova e con i lombardi arriva il terzo esonero consecutivo. Nel 2009, a gennaio, sostituisce Sabatini sulla panchina del Padova in serie C1. L'esperienza con i veneti dura appena cinque giornate. L'anno dopo lo ingaggia il Novara e Tesser porta i piemontesi in serie B, vincendo anche la Supercoppa di Lega Pro. L'anno successivo la compagine azzurra conquista una storica promozione in serie A. A gennaio Tesser viene esonerato ma viene richiamato a marzo. Nel frattempo la Figc lo premia con la "Panchina d'Argento" ma il sogno del Novara si interrompe a due giornate dalla fine del campionato con la retrocessione in serie B. Comunque Tesser viene confermato per il campionato di serie B 2012/13. La quarta esperienza in Piemonte si chiude ad ottobre quando viene esonerato. Nel 2013, a dicembre, riparte dalla Ternana, dove conquista la salvezza e l'11 giugno 2014 prolunga il suo contratto con gli umbri fino al 2015. Alla fine del campionato arriva al 12° posto. L'11 giugno 2015 passa all'Avellino ma il 22 marzo 2016 viene esonerato. Dopo appena un mese ritorna sulla panchina dei campani. Il 31 maggio 2016 diventa il nuovo allenatore della Cremonese. Al primo campionato vince il campionato di Lega Pro. L'anno successivo, dopo 15 gare senza vittorie, viene esonerato a cinque giornate dal termine del campionato. Nella stagione 2018/19 diventa il nuovo allenatore del Pordenone in serie C. Alla penultima giornata del campionato conquista una storica promozione in serie B.

Allenatore in seconda: Mark Strukelj

Staff tecnico: Andrea Toffolo

Responsabili preparazione atletica: Ivano Tito, Tommaso Zentilin

Preparatore portieri: Leonardo Cortiula

Responsabile sanitario: dott. Alessandro Milan

Medici: dott. Stefano Bressan, dott. Paolo Viviani

Massiofisioterapisti: Alessandro Marzotto, Luigi Zanusso

Team manager: Francesco Rosanda

Dirigente: Enrico Pitau Responsabile

Settore Giovanile: Denis Fiorin

Segretario: Francesco Xausa

Responsabile scuola calcio: Alessandro Zuttion

Allenatore Primavera: Paolo Favaretto

Campo di gioco: lo stadio, che porta il nome del ciclista veneto Ottavio Bottecchia, il primo italiano a vincere il Tour de France, è stato inaugurato nel 1926 e può ospitare oltre 3mila persone (attualmente il Pordenone gioca alla stadio Dacia Arena di Udine finchè non sarà omologato lo stadio Ottavio Bottecchia).

Colori sociali: maglia nero-verde, calzoncini e calzettoni neri

Main sponsor: Assiteca, Birra Castello, Alea

Sponsor tecnico: Joma

Palmares: uno scudetto di serie D (2013/14), una Supercoppa di serie C (2019)

Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 5-0), pareggi 0, vittorie Pordenone 0

Precedenti a Pordenone in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 0-1)

Classifica: 3° posto con 6 punti

Capocannonieri: Alberto Barison, classe 1994, ruolo difensore e Tommaso Pobega, classe 1999, ruolo attaccante con 2 reti

Pordenone fuori casa: 1 sconfitta (4-2 Pescara). Reti fatte Podenone 2, subite 4

Diffidati: nessuno

Indisponibili: Bindi, Misuraca

Squalificati: nessuno

Probabile formazione (4-3-1-2): Di Gregorio, Almici, Barison, Camporese, De Agostini, Gavazzi, Burrai, Pobega, Chiaretti, Monachello, Candellone.

Prima squadra

Portieri: Bindi 1987, Di Gregorio 1997, Jurczak 2001.

Difensori: Almici 1993, Barison 1994, Bassoli 1990, Camporese 1992, De Agostini 1983, Semenzato 1987, Stefani 1984, Vogliacco 1998, Zanon 1996.

Centrocampisti: Burrai 1987, Cotali 2001, Gavazzi 1986, Mazzocco 1995, Misuraca 1990, Pasa 1994, Pobega 1999, Zammarini 1996.

Attaccanti: Candellone 1997, Chiaretti 1987, Ciurria 1995, Monachello 1994, Strizzolo 1992.

Aggregati alla prima squadra dalla Primavera: Carraretto 2001 difensore, Nardini 2001 difensore, Santo 2001 difensore, Pinto 2001 centrocampista, Bertoli 2001 attaccante, Secli 2002 attaccante.

Movimenti di mercato

Arrivi: Mazzocco 1995 centrocampista dal Padova (prestito/Spal), Di Gregorio 1997 portiere dal Novara (prestito/Inter), Strizzolo 1992 attaccante dalla Cremonese (prestito), Pobega 1999 centrocampista dalla Ternana (prestito/Milan), Camporese 1992 difensore dal Foggia (definitivo), Chiaretti 1987 attaccante dal Foggia (definitivo), Zanon 1996 difensore dalla Robur Siena (definitivo), Monachello 1994 attaccante dal Pescara (prestito/Atalanta), Almici 1993 difensore dall'Hellas Verona (prestito), Passa 1994 centrocampista dal Cittadella (definitivo).

Partenze: Meneghetti 2001 portiere alla Spal (fine prestito), Lanoce 2000 portiere alla Turris (definitivo), Frabotta 1999 difensore alla Juventus U23 (definitivo), Damian 1996 centrocampista alla Ternana (prestito/Robur Siena), Rover 1999 attaccante al Sudtirol (prestito/Inter), Bombagi 1989 centrocampista al Teramo (definitivo), Florio 1996 difensore al Teramo (definitivo), Germinale 1987 attaccante alla Cavese (definitivo), Magnaghi 1993 attaccante al Teramo (prestito).

Precedenti in campionato dalla stagione 1958-59

1958-59 serie C/A 12/10/1958 Liv.-Por. 5-0 (12' Gratton, 41' Compagno, 43' Balleri, 69' Gratton, 81' Gratton) Gozzano di Genova / 15/03/1959 Por.-Liv. 0-1 (88' Bretti) D'Agostino di Roma

Partite disputate: 2. Vittorie Livorno 2, pareggi 0, vittorie Pordenone 4. Reti fatte Livorno 6, subite 0.

A Livorno: 1. Vittorie Livorno 1, pareggi 0, vittorie Pordenone 0. Reti fatte Livorno 5, subite 0.

A Pordenone: 1. Vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1. Reti fatte Pordenone 0, subite 1.

Marcatori del Livorno: 3 reti Gratton; 1 rete Compagno, Balleri, Bretti.

comments powered by Disqus

< lista completa
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Breda va esonerato subito ?
No vanno presi 3 difensori buoni a Gennaio
Si
Zima doveva essere mandato in campo nella ripresa
Diamanti e Valiani non dovevano farli andar via
Breda al momento non ha alternative a centrocampo
Non so'
Squadra senza garra e senza leader
Risultati

Classifica aggiornata al 7/10/2019

Benevento 15
Perugia 14
Salernitana 14
Empoli 14
Crotone 14
Ascoli 12
Cittadella 12
Pordenone 11
Entella 11
Chievo 10
Pescara 10
Cremonese 10
Venezia 9
Pisa 9
Frosinone 6
Juve Stabia 4
Livorno 4
Spezia 4
Cosenza 4
Trapani 4

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro