Speciale Amaranto
Di tutto...di pių...il Frosinone
lunedė 14 ottobre 2019 - 17:56
 


Frosinone Calcio s.r.l. (1991)



Nel 1912 nasce l'Unione Sportiva Frusinate e nel 1923 si iscrive al campionato di Quarta Divisione organizzato dal Comitato Regionale Laziale. Nel 1990 la società viene rifondata con la denominazione Frosinone Calcio. Nella stagione 2005/06 conquista la storica promozione in serie B. Ha conseguito due promozioni in serie A nel 2015 e nel 2018. Attualmente partecipa al nono campionato cadetto. I colori sociale sono il giallo e l'azzurro.



Amministratore unico: Maurizio Stirpe



Consiglieri di amministrazione: Salvatore Gualtieri, Rosario Zoino



Area marketing-comunicazione, rapporti istituzionali: Salvatore Gualtieri



Area finanza, controllo & ticheting: Rosario Zoino



Direttore area tecnica: Ernesto Salvini



Responsabile marketing & organizzazione: Federico Casinelli



Responsabile rapporti sponsor e Co-marketing: Ugo Scuotto



Responsabile eventi: Clara Papa



Brand manager: Francesco La Torre



Responsabile merchandising e sponsor tecnico: Daniele Palladino



Store E-commerce: Raffaella Verdat, Elene Casaburo



Responsabile comunicazione: Massimiliano Martino



Web magazine: Giovanni Lanzi



Web tv: Fernando Celitti



Web radio: Manuel Pasquini



Digital e social madia manager: Manuel Pasquini



Digital marketer: Federico Casinelli



Delegato alla sicurezza: Sergio Pinata



S.L.O.: Yari Testa



Responsabile AFC: Filippo Iannucci



AFC: Anna Fanfarillo



Segreteria acquisti: Anna Fanfarillo



Responsabile amministrazione personale: Pierluigi D'Agostini



Responsabile segreteria sportiva: Raniero Pelegrini



Segreteria sportiva: Pierluigi D'Agostin



Segreteria sportiva: Claudia Di Sora



Responsabile biglietteria: Raniero Pellegrini



Biglietteria: Sara Recchia, Anna Fanfarillo



Assistente alla direzione con delega prima squadra: Alessandro Frara



Assistente alla direzione con delega Settore Giovanile: Emanuele Fanì



Team manager: Manuel Milana



Collaboratori: Yari Testa, Fabrizio Celani



Responsabile magazzinieri: Massimo Crescenzi



Magazzinieri: Gianluca Basile, Arcangelo Narducci, Serafino Panico, Massimiliano Testani, Alfredo Manoldini



Allenatore: Alessandro Nesta è stato uno dei più forti difensori centrali del calcio italiano. Cresciuto nella Lazio si è consacrato nel Milan, raggiungendo l'apice della sua carriera nel 2006 con la vittoria del Mondiale in Germania. In 9 stagioni con i biancocelesti ha vinto nove trofei: 1 Campionato Primavera (1994/95), 3 Coppe Italia (1997/98, 1999/00, 2002/03), 2 Supercoppe Italiane (1998, 2000), 1 Campionato Italiano (1999/00), 1 Coppa delle Coppe (1998/99) e 1 Supercoppa Uefa (1999). Mentre in 10 stagioni rossonere ha collezionato dieci trofei tra cui 1 Coppa Italia 2 Supercoppe Italiane, 2 Campionati Italiani, 2 Supercoppe Uefa, 2 Champions League e 1 Coppa del mondo per club. Ha chiuso la carriera nel 2014 agli indiani del Chennaiyin, dopo due stagioni in Mls con il Montreal Impact. Negli ultimi anni è emigrato prima come giocatore e poi come allenatore in Canada e quindi negli Stati Uniti. Poi quest'anno è tornato in Italia, sulla panchina del Perugia. Porta gli umbri ai playoff ma viene eliminato nel turno preliminare dal Verona. Nesta ha iniziato a studiare da mister nel Canada, quando era entrato a far parte dello staff tecnico del Montreal Impact, poi ha trovato la sua prima panchina da allenatore vero in America, alla guida del Miami FC, partecipante alla North American Soccer League, la Serie B statunitense. Il 17 giugno 2019 firma per la panchina del Frosinone.



Vice-allenatore: Lorenzo Rubinacci



Collaboratore tecnico: Massimo Lo Monaco



Macth analyst: Mauro Girini



Preparatore dei portieri: Vincenzo Benvenuto



Preparatore atletico: Francesco Vaccariello, Gianluca Capogna



Staff medico: prof. Giuseppe Milano, dott. Claudio Raviglia, dott.ssa Sandra Spaziani



Allenatore "Primavera": Luigi Marsella



Campo di gioco: l'impianto è stato costruito nel 1932. E' stato ristrutturato nel 2006. Poi nel 2017 è stato costruito un nuovo stadio sempre dedicato a Benito Stirpe, papà di Maurizio, Ha una capienza di 16.125 posti a sedere



Colori sociali: 1^ divisa maglia gialla, calzoncini e calzettoni gialli; 2^ divisa maglia bianca con inserti giallo-blu, calzoncini e calzettoni bianchi



Sponsor: Banca Popolare del Frusinate, Francia



Sponsor tecnico: Zeus Sport



Gli ex amaranto: Francesco Bardi con il Livorno debutta nell'ultima giornata del campionato di serie A il 16 maggio 2010, a 18 anni, nella partita esterna contro il Parma (4-1). Nel 2011 viene acquistato dall'Inter in comproprietà. Ritorna al Livorno in serie B e con la squadra della sua città disputa 34 partite. Alla fine del campionato l'Inter rileva anche l'altra metà del suo cartellino e lo manda in prestito al Novara, in serie B. Quindi rinnova il proprio contratto con l'Inter fino al 2017 e ritorna al Livorno in prestito. Gioca 35 partite in campionato ma gli amaranto retrocedono in serie B. Quindi lascia il Livorno e passa in prestito al ChievoVerona. Fabio Eguelfi è cresciuto nell'Inter. Nel 2017 viene acquistato dall'Atalanta. Dopo una sola presenza con l'Hellas Verona nelle prime venti giornate del campionato 2018/19 in serie B, durante il mercato invernale, inizia una nuova avventura, con la maglia del Livorno. Con solo 5 presenze (231' minuti giocati) si conclude la stagione in Toscana. Quindi ritorna all'Atalanta. Federico Dionisi il 2 gennaio 2009 viene acquistato dal Livorno e il 23 agosto 2009 debutta in serie A con la maglia degli amaranto (Livorno-Cagliari 0-0). Collezionerà in tutto 3 presenze (38' minuti giocati) in campionato e il 20 gennaio 2010 viene ceduto in prestito alla Salernitana. L'anno dopo ritorna al Livorno e conclude la stagione con 10 gol in 38 partite. Nel 2011/12 termina il campionato con 12 reti in 35 presenze. L'anno successivo colleziona 38 presenze con 13 gol realizzati e il 2 giugno 2013 conquista la serie A ai playoff con il Livorno. Il 25 agosto 2013 colleziona la prima e unica presenza nel campionato di serie A 2013/14 contro la Roma e il 2 settembre 2013 viene ceduto in prestito all'Olhanense club portoghese. Terminata la stagione ritorna al Livorno e il 28 luglio 2014 viene acquistato definitivamente dal Frosinone.



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 3 (3 in serie B); vittorie Livorno 2 (ultima stagione 2010-11, 2-1), pareggi 1 (stagione 2014-15, 0-0)



Precedenti a Frosinone in campionato: partite disputate 3 (3 in serie B); vittorie Frosinone (stagione 2014-15, 5-1), pareggi 1 (stagione 2008-09, 1-1), vittorie Livorno 1 (stagione 2010-11, 1-2)



Palmares competizioni giovanili: 1 Campionato nazionale Dante Berretti (2011/12), 1 Campionato Allievi Nazionali (2011/12), 1 Supercoppa Allievi (2011/12)



Classifica: 15° posto con 6 punti



Capocannonieri: Marco Capuano, classe 1991, ruolo difensore e Camillo Ciano, classe 1990, ruolo attaccante con 2 reti



Frosinone in casa: 1 vittoria (2-1 Ascoli), 2 pareggi (1-1 Venezia, 1-1 Cosenza). Reti fatte Frosinone 4, subite 3



Diffidati: nessuno



Indisponibili: nessuno



Squalificati: Gori, Paganini



Probabile formazione (3-5-2): Bardi (Iacobucci), Brighenti, Araudio, Capuano, Zampano, Maiello, Hass, Rohden, Beghetto (Tribuzzi), Trotta (Novakovich), Ciano.



Prima squadra



Portieri: Bardi 1992, Bastianello 1998, Iacobucci 1991.



Difensori: Ariaudo 1989, Beghetto 1994, Brighenti 1989, Capuano 1991, Eguelfi 1995, Krajnc 1994, Salvi 1988, Szyminki 1994, Verde 2000, Zampano 1993.



Centrocampisti: Gori 1993, Hass 1996, Maiello 1991, Rohden 1991, Tribuzzi 1998, Vitale 1997.



Attaccanti: Ciano 1990, Citro 1989, Dionisi 1987, Matarese 1998, Novakovich 1996, Paganini 1993, Trotta 1992.



Aggregati dalla Primavera: Trovato 2002 portiere, Salvati 2002 portiere, Tonetto 2001 difensore, De Florio 2001 centrocampista, Obleac 2000 centrocampista, Ortenzi 2001 centrocampista, Altobello 2001 attaccante, Venturini 2001 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Novakovich 1996 attaccante dal Reading-Inghilterra (definitivo), Eguelfi 1995 difensore dal Livorno (prestito/Atalanta), Rohden 1991 centrocampista dal Crotone (definitivo), Hass 1996 centrocampista dal Palermo (prestito/Atalanta), Vitale 1997 centrocampista dal Carpi (prestito/Spal), Szyminki 1994 difensore dal Palermo (definitivo), Salvi 1988 difensore dal Palermo (definitivo), Bastianello 1998 portiere dal Brescia (definitivo), Besea 1997 centrocampista dal Venezia (fine prestito), Gori 1993 centrocampista dalla Paganese (fine prestito), Tribuzzi 1998 centrocampista dall'Avellino (definitivo), Citro 1989 attaccante dal Venezia (fine prestito), Matarese 1998 attaccante dal Foggia (fine prestito).



Partenze: Chibsah 1993 centrocampista al Gazisehir-Turchia (definitivo), Sportiello 1992 portiere all'Atalanta (fine prestito), Goldaniga 1993 difensore al Genoa (prestito/Sassuolo), Ghiglione 1997 centrocampista al Genoa (fine prestito), Salamon 1991 difensore alla Spal (fine prestito), Cassata 1997 centrocampista al Genoa (prestito/Genoa), Viviani 1992 centrocampista al Livorno (prestito/Spal), Valzania 1996 centrocampista alla Cremonese (prestito/Atalanta), Pinamonti 1999 attaccante al Genoa (prestito/Inter), Ciofani 1985 attaccante alla Cremonese (definitivo).



Precedenti in campionato dalla stagione 2008-09



2008-09 serie B 12/10/2008 Liv.-Fro. 5-2 (6' Rossini L, 10' Loviso L, 16' Pulzetti L, 36' Rossini L, 55' Santoruvo F, 74' Tavano rig. L, 89' Eder F) Celi di Bari / 07/03/2009 Fro.-Liv. 1-1 (34' Tavano L, 36' Eder F) Giannoccaro di Lecce



2010-11 serie B 07/01/2011 Fro.-Liv. 0-2 (38' Dionisi, 76' Tavano) Gallione di Alessandria / 29/05/2011 Liv.-Fro. 2-1 (60' Danilevicius rig. L, 69' Cellerino L, 87' Di Tacchio F) Bagalini di Fermo



2014-15 serie B 21/11/2014 Fro.-Liv. 5-1 (16' Siligardi L, 17' Blanchard F, 38' Dionisi F, 62' D. Ciofani rig. F, 87' Paganini F, 93' Curiale F) Nasca di Bari / 19/04/2015 Liv.-Fro. 0-0 Baracani di Firenze



Partite giocate: 6. Vittorie Livorno 3, pareggi 2, vittorie Frosinone 1. Reti fatte Livorno 11, subite 9.



A Livorno: 3. Vittorie Livorno 2, pareggi 1, vittorie Frosinone 0. Reti fatte Livorno 7, subite 3.



A Frosinone: 3. Vittorie Frosinone 1, pareggi 1, vittorie Livorno 1. Reti fatte Frosinone 6, subite 4.



Goleador amaranto: 3 reti Tavano; 2 reti Rossini; 1 rete Loviso, Pulzetti, Dionisi, Danilevicius, Cellerino, Siligardi.




commenta
Conosciamo la Salernitana, prossimo avversario del Livorno
giovedė 26 settembre 2019 - 12:01
 


Salernitana Unione Sportiva 1919 s.r.l. (1919)



La Salernitana fu fondata il 19 giugno 1919. Il primo presidente del sodalizio fu Adalgiso Onesti. La società campana ha avuto una storia travagliata passando per due rifondazioni per motivi finanziari nel 2005 e nel 2011. A partire dal 1943 i campani indossano la maglia granata e lo stadio dove disputano le partite casalinghe è l'Arechi. Ad oggi, con 100 anni di storia, può vantare due partecipazioni al campionato di serie A. Le vicissitudini calcistiche della Salernitana cominciarono nel 1919. Negli anni Cinquanta la Salernitana si assestò in serie B e poi in serie C dove il club rimase fino al 1965/66. Nel corso degli anni Novanta la squadra tornò stabilmente in serie B e nel 1997/98 i campani centrarono una storica promozione in serie A. Dopo le due rifondazioni per motivi finanziari nel 2011/12, una nuova società ripartì dalla serie D. La nuova società ottenne due promozioni consecutive arrivando nella stagione 2014/15 a conquistare la promozione in serie B. La maglia granata è stata indossata anche da molti giocatori illustri del panorama del calcio italiano, come Walter Zenga (1978/79), Agostino Di Bartolomei (dal 1988 al 1990), Marco Di Vaio (dal 1977 al 1999), Gennaro Gattuso (1998/99) e David Di Michele (dal 1998 al 2001).



Amministratore unico: Luciano Corradi



Presidente collegio sindacale: Ulderico Granata



Sindaci: Stefano Di Natale, Massimiliano Troiani



Direttore sportivo: Angelo Mariano Fabiani



Segretario generale: Massimiliano Dibrogni



Collaboratrice: Gabriella Borgia



Area biglietteria: Maria Vernieri



Addetto stampa: Gianluca Lambiase



Referente area commerciale: Claudio De Leonardis (Infront Sports & Media)



Delegato alla sicurezza: Domenico Di Lorenzo



Vice-delegati alla sicurezza: Costantino Peccerillo, Antonio Russo



Slo: Yuri D'Amato



Allenatore: Gian Piero Ventura nasce il 14 gennaio del 1948 a Genova. Cresce calcisticamente con la maglia della Sampdoria. Ruolo centrocampista, nella sua carriera ha vestito le maglie di Sestrese, Enna, Sanremese e Novese. Appesi gli scarpini al chiodo, diventa allenatore delle giovanili e poi come vice-allenatore della Sampdoria. Successivamente passa all'Albenga e al Rapallo in Interregionale. Nel 1982 siede sulla panchina dell'Entella Bacezza di Chiavari e nella stagione 1985/86, con la squadra ligure ottiene la promozione in serie C2. Nell'estate del 1986 passa allo Spezia. Quindi allena la Centese, la Pistoiese e il Giarre. Nella stagione 1994/95, la prima panchina in serie B con il Venezia ma dopo nove giornate viene esonerato. Nel 1995 passa alla guida del Lecce, in serie C1: con i giallorossi ottiene due promozioni di seguito, arrivando in Serie A. Dopo due anni ritorna in serie B con il Cagliari, dove ottiene la promozione in serie A. Nella stagione 1998/99 debutta nella massima serie con la squadra sarda. Successivamente allena la Sampdoria, l'Udinese e di nuovo il Cagliari. Poi torna in serie C alla guida del Napoli e poi del Messina. Nel dicembre del 2006 prende il posto di Massimo Ficcadenti al Verona, all'ultimo posto in Serie B: riesce ad arrivare ai playout, ma viene sconfitto dallo Spezia. Nel 2007 firma un accordo di un anno con il Pisa appena promosso in Serie B. Confermato per la stagione seguente, viene esonerato il 19 aprile del 2009. Il 27 giugno del 2009 viene ingaggiato dal Bari al posto di Antonio Conte. In quella stagione i galletti concludono il campionato al decimo posto. Nella stagione 2010/2011 Giampiero Ventura viene confermato sulla panchina dei pugliesi, ma il 10 febbraio viene esonerato. Il 6 giugno 2011 diventa il nuovo allenatore del Torino. Ottiene subito la promozione in serie A. L'anno successivo Ventura viene confermato e i granata si salvano con una giornata di anticipo. Il tecnico genovese resta sulla panchina dei piemontesi anche per la stagione successiva, conquistando il settimo posto finale e la qualificazione ai preliminari di Europa League. Nel 2015 l'allenatore ligure rinnova il contratto e chiude il campionato all'8° posto. L'anno dopo conclude la stagione al 12° posto, quindi Ventura dopo cinque anni lascia il Torino. Prima dell'inizio del campionato d'Europa 2016 diventa il nuovo allenatore della nazionale italiana. La sua amara esperienza al timone della Nazionale italiana, si conclude drammaticamente, con il triste epilogo datato 13 novembre 2017: quella sera gli azzurri non andarono oltre lo 0-0 contro la Svezia, fallendo, così, la qualificazione ad un Mondiale, evento che non accadeva da circa 60 anni. Il 10 ottobre 2018, dopo l'esonero di Lorenzo D'Anna, Ventura torna ad allenare in serie A alla guida del Chievo. Dopo tre sconfitte consecutive rassegna le dimissioni. Il 30 giugno 2019 firma un contratto di un anno con la Salernitana.



Allenatore in seconda: Tiziano De Patre



Collaboratore tecnico: Matteo Lombardo



Preparatori atletici: Alessandro Innocenti, Cristoforo Filetti



Preparatori dei portieri: Giuseppe Zanetti



Team manager: Salvatore Avallone



Addetto all'arbitro: Pietro Avella



Magazzinieri: Gerardo Salvucci, Rosario Fiorillo



Responsabile sanitario: dott. Giuseppe Aucello



Medico sociale: dott. Italo Leo



Nutrizionista: dott. Antonio Lanni



Fisioterapisti: Giuseppe Magliano, Angelo Mascolo, Michele Cuoco



Allenatore Primavera: Roberto Berni



Campo di gioco: la costruzione dello stadio "Arechi", è partita nel 1984 e si è conclusa nel 1990. La struttura venne inaugurata nel settembre del 1990. Nel 1998 venne effettuata una ristrutturazione di adeguamento dell'impianto. Nel 2014 una nuova ristrutturazione dell'impianto e il rifacimento del manto erboso. I posti a sedere attualmente sono 26.500



Colori sociali: 1^ divisa maglia granata con "S" longitudinale celeste, calzoncini e calzettoni con inserti celesti; 2^ divisa maglia bianca con inserti granata, calzoncini e calzettoni bianchi con inserti granata



Sponsor: Maximall, Le Cotoniere (Centro Commerciale)



Sponsor tecnico: Zeus



L'ex amaranto: Niccolò Giannetti, la punta toscana classe '91, viene ceduto in prestito al Livorno dal Cagliari, il 26 luglio 2018. Con otto gol in campionato in 25 gare, di cui 3 nelle ultime tre gare, furone decisive per la salvezza diretta del Livorno.



Palmares: 1 Supercoppa di Lega Seconda Divisione (2012/13), 1 Coppa Italia Lega Pro (2013/14)



Palmares giovanili: 1 Campionato nazionale Dante Berretti (1968/69), 1 Campionato Allievi Regionali Sperimentali (2008/09)



Classifica: 5° posto con 10 punti a parimerito con la Virtus Entella



Cannoniere: Lamin Jallow, classe 1995, ruolo attaccante con 2 reti



Salernitana fuori casa: 2 vittorie (0-1 Cosenza, 0-1 Trapani). Reti fatte Salernitana 2, subite 0



Precedenti a Livorno in campionato: partite giocate 21 (1 in serie A-B, 1 in A, 10 in B, 2 in C, 7 in C1); vittorie Livorno 12 (ultima stagione 2018-19, 3-0), pareggi 8 (ultimo stagione 2015-16, 0-0), vittorie Salernitana 1 (stagione 1978-79, 2-3)



Precedenti a Salerno in campionato: partite giocate 21 (1 in serie A-B, 1 in A, 10 in B, 2 in C, 7 in C1); vittorie Salernitana 10 (ultima stagione 2018-19, 3-1), pareggi 7 (ultimo stagione 1986-87, 0-0), vittorie Livorno 4 (stagione 2008-09, 0-2)



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Mantovani, Billong, Heurtaux, Akpa Akpro, Lombardi, Jallow



Squalificati: Kyyine



Probabile formazione (3-5-2): Micai, Migliorini, Jaroszynski, Karo, Cicerelli, Odjer, Di Tacchio, Maistro, Firenze, Giannetti, Djuric. 

 



Prima squadra



Portieri: Micai 1993, Russo 1989, Vannucchi 1995.



Difensori: Billong 1993, Heurtaux 1988, Jaroszynski 1994, Kalombo 1995, Karo 1996, Lopez 1985, Mantovani 1996, Migliorini 1992, Pinto 1998.



Centrocampisti: Akpa Akro 1992, Di Tacchio 1990, Dziczek 1998, Firenze 1993, Kiyine 1997, Maistro 1998, Morrone 2000, Odjer 1996.



Attaccanti: Cerci 1987, Cicerelli 1994, Djuric 1990, Giannetti 1991, Gondo 1996, Jallow 1995, Lombardi 1995, Musso 1999.



Movimenti di mercato



Arrivi: Cerci 1987 attaccante dall'Ankaragucu-Turchia (definitivo), Giannetti 1991 attaccante dal Livorno (definitivo), Musso 1999 attaccante dal Troina (definitivo), Lombardi 1995 attaccante dal Venezia (prestito/Lazio), Jaroszynski 1994 difensore dal ChievoVerona (prestito/Genoa), Maistro 1998 centrocampista dal Rieti (prestito/Lazio), Morrone 2000 centrocampista dalla Juventus Primavera (definitivo), Kalombo 1995 difensore dal Rimini (fine prestito), Cicerelli 1994 dal Foggia (definitivo), Karo 1996 difensore Pafos-Cipro (prestito/Lazio), Kiyine 1997 centrocampista dal ChievoVerona (prestito/Lazio), Firenze 1993 centrocampista dal Crotone (definitivo), Billong 1993 difensore dal Foggia (prestito/Benevento), Dziczek 1998 centrocampista dal Piast Gliwice-Polonia (prestito/Lazio), Pinto 1998 difensore dall'Arezzo (prestito/Fiorentina), Gondo 1996 attaccante dal Rieti (prestito/Lazio), Heurtaux 1998 dall'Ankaragucu-Turchia (definitivo).



Partenze: Orlando 1996 attaccante alla Sambenedettese (prestito), A. Anderson 1999 centrocampista alla Lazio (fine prerstito), Mazzarani 1989 centrocampista al Catania (definitivo), D. Anderson 1995 difensore alla Lazio (fine prestito), Minala 1996 centrocampista alla Lazio (fine prestito), Di Gennaro 1988 centrocampista alla Juve Stabia (prestito/Lazio), Pucino 1991 difensore all'Ascoli (definitivo), Casasola 1995 difensore alla Lazio (fine prestito), Schiavi 1986 difensore al Cosenza (definitivo), Gigliotti 1989 difensore al Crotone (definitivo), Lazzari 1997 portiere al Rieti (definitivo), Bellomo 1991 centrocampista alla Reggina (definitivo), Palumbo 1996 centrocampista alla Ternana (prestito/Sampdoria), Signorelli 1991 centrocampista al Voluntari-Romania (prestito), Bocalon 1989 attaccante al Venezia (definitivo), Memolla 1992 difensore al Kokkolan PV-Finlandia (definitivo), Perticone 1986 difensore al Cittadella (definitivo).



Precedenti in campionato dalla stagione 1945-46



1945-46 serie A-B 02/12/1945 P. Liv.-Sal. 3-0 (7' Piana, 16' Piana, 55' Piana) Maurelli di Roma / 03/03/1946 Sal.-Liv. 0-0 Gemini di Roma



1947-48 serie A 04/01/1948 Sal.-Liv. 2-4 (2' Morisco S, 7' Buzzegoli rig. S, 11' Benedetti aut. L, 24' De Vito L, 78' Gimona L, 84' Tieghi L) Zilli di Reggio Emilia / 30/05/1948 Liv.-Sal. 3-0 (75' Lovagnini, 82' Tre Re, 90' Piana rig.) Pieri di Trieste



1949-50 serie B 11/09/1949 Liv.-Sal. 0-0 Longagnani di Modena / 29/01/1950 Sal.-Liv. 1-0 (62' Castaldo) Boffardi di Genova



1950-51 serie B 05/11/1950 Sal.-Liv. 4-2 (3' Bertoloni S, 30' Catalano L, 37' Giorgetti S, 60' Bartolini L, 62' Giorgetti S, 84' Castaldo S) Franzi di Vercelli / 01/04/1951 Liv.-Sal. 2-0 (6' Benini, 44' Bartolini) Piemonte di Monfalcone



1951-52 serie B 16/12/1951 Sal.-Liv. 2-1 (28' Moltrasio S, 60' Moltrasio S, 69' Bacci L) Caputo di Napoli / 04/05/1952 Liv.-Sal. 1-1 (44' Ronchi S, 81' Simonti L) Buratti di Milano



1955-56 serie B 25/12/1955 Liv.-Sal. 1-1 (32' Testa S, 65' Puccinelli rig. L) Canepa di Genova / 06/05/1956 Sal.-Liv. 1-1 (34' Taccola III L, 85' Amicarelli S) Boati di Milano



1956-57 serie C 14/10/1956 Sal.-Liv. 2-1 (52' Foglia S, 64' Massagrande S, 81' Isolani L) Maghernino di San Severo / 03/03/1957 Liv.-Sal. 2-0 (6' Bronzoni, 43' L. Mazzoni) Ubezio di Novara



1957-58 serie C 12/01/1958 Liv.-Sal. 3-2 (9' Mazzucchi L, 13' Gratton L, 28' Mazzucchi rig. L, 39' Ghersetich S, 76' Foresi aut. S) Sebastio di Taranto / 18/05/1958 Sal.-Liv. 2-2 (15' Del Gaudio S, 24' Campagnoli L, 64' Barchiesi S, 75' Campagnoli L)



1966-67 serie B 15/01/1967 Sal.-Liv. 0-0 Torelli di Milano / 11/06/1967 Liv.-Sal. 1-0 (28' Caleffi) Genel di Trieste



1978-79 serie C1/B 28/01/1979 Sal.-Liv. 1-0 (3' Franceschelli) Parussini di Udine / 10/06/1979 Liv.-Sal. 2-3 (5' Mondello L, 43' D'Angelo rig. S, 55' Di Bartolomeo L, 67' Gabriellini S, 74' Gabriellini S) Sguizzato di Verona



1979-80 serie C1/B 27/01/1980 Liv.-Sal. 1-0 (67' Venturini) Lombardo di Marsala / 08/06/1980 Sal.-Liv. 0-1 (35' Vitulano) Angelelli di Terni



1980-81 serie C1/B 21/12/1980 Sal.-Liv. 1-0 (80' Viscido) Cerquoni di Macerata / 10/05/1981 Liv.-Sal. 2-2 (4' Grossi L, 29' De Gennaro S, 43' Scarpa rig. L, 56' Zaccaro S) Polacco di Conegliano



1981-82 serie C1/B 27/09/1981 Sal.-Liv. 1-0 (52' Zaccaro) Coppetelli di Tivoli / Liv.-Sal. 1-0 (26' Grossi) Galbiati di Monza



1982-83 serie C1/B 16/01/1983 Sal.-Liv. 0-0 Basile di Siracusa / 29/05/1983 Liv.-Sal. 2-1 (4' Giovannone aut. S, 35' Fracas S, 45' Cardinali rig. L) Galbiati di Monza



1985-86 serie C1/B 20/10/1985 Sal.-Liv. 0-0 Bailo di Novi Ligure / 23/02/1986 Liv.-Sal. 1-1 (44' Brandolini L, 83' Lombardi S) Acri di Novi Ligure



1986-87 serie C1/B 18/01/1987 Liv.-Sal. 0-0 Iori di Parma / 07/06/1987 Sal.-Liv. 0-0 Beschin di Legnago



2002-03 serie B 28/09/2002 Sal.-Liv. 2-1 (80' Vignaroli S, 87' Dobrijevic S, 95' I. Protti rig. L) Messina di Bergamo / 02/03/2003 Liv.-Sal. 0-0 Cannella di Palermo



2003-04 serie B 27/09/2003 Liv.-Sal. 2-0 (12' C. Lucarelli, 49' Ruotolo) Mazzoleni di Bergamo / 29/02/2004 Sal.-Liv. 0-2 (52' C. Lucarelli, 73' C. Lucarelli) Preschern di Mestre



2008-09 serie B 06/12/2008 Liv.-Sal. 3-0 (21' Tavano, 68' Candreva, 90' Diamanti) Tommasi di Bassano del Grappa / 02/05/2009 Sal.-Liv. 0-2 (84' Miglionico, 85' Tavano) Rosetti di Torino



2015-16 serie B 09/12/2015 Liv.-Sal. 0-0 Aureliano di Bologna / 24/04/2016 Sal.-Liv. 3-1 (1' Donnarumma S, 31' Coda S, 40' Vantaggiato rig. L, 59' Zito S)



2018-19 serie B 31/10/2018 Sal.-Liv. 3-1 (30' Bocalon S, 61' Pucino S, 75' Di Gennaro L, 87' Bocalon S) / 16/03/2019 Liv.-Sal. 1-0 (23' Rocca) Di Paolo di Avezzano



Partite disputate: 42. Vittorie Livorno 16, pareggi 15, vittorie Salernitana 11. Reti fatte Livorno 50, subite 36.



A Livorno: 21. Vittorie Livorno 12, pareggi 8, vittorie Salernitana 1. Reti fatte Livorno 31, subite 11.



A Salerno: 21. Vittorie Salernitana 10, pareggi 7, vittorie Livorno 4. Reti fatte Salernitana 25, subite 19.



Marcatori del Livorno: 4 reti Piana; 3 reti C. Lucarelli; 2 reti Bartolini, Mazzucchi, Campagnoli, Grossi, Tavano; 1 rete De Vito, Gimona, Tieghi, Lovagnini, Tre Re, Catalano, Benini, Bacci, Simonti, Puccinelli, Taccola III, Isolani, Bronzoni, L. Mazzoni, Gratton, Caleffi, Mondello, Di Bartolomeo, Venturini, Vitulano, Scarpa, Cardinali, Brandolini, I. Protti, Ruotolo, Candreva, Miglionico, Diamanti, Vantaggiato, Di Gennaro, Rocca. Più due autoreti: Benedetti, Giovannone.



Coppa Italia



1938-39 (sedicesimi di finale) 26/12/1938 Liv.-Sal. 2-1 (43' Arcari IV L, 54' Arcari IV L, 63' Pressella S) Fois Di Roma (passa il Livorno agli ottavi di finale)




commenta
Di tutto...di pių...il Cosenza
lunedė 23 settembre 2019 - 10:46
 


COSENZA CALCIO s.r.l. (2011)



Le origini del Cosenza Calcio risalgono al 1914. Nella stagione 1988/89 il Cosenza partecipa al primo campionato di serie B. In tutto vanta 21 partecipazioni al campionato cadetto. L'AS Cosenza Football Club nasce nell'estate del 2003, a seguito delle decisioni di COVISOC e FIGC sparisce il Cosenza Calcio 1914. Nel 2015 vince la Coppa Italia di serie C.



Presidente: Eugenio Guarascio



Direttore sportivo: Stefano Trinchera



Segreterio generale: Andrea De Poli



Dirigente responsabile della gestione: Roberta Anania



Responsabile amministrativo: Daniel Inderst



Contabilità: Grazia Costantino



Collaboratore ufficio stampa: Daniele Cianflone



Responsabile marketing e commerciale: Simona Di Carlo



Responsabili comunicazione creativa: Ilenia Caputo, Davide Imbrogno



Responsabile accessi: Enzo Sirangelo



Responsabile delle relazioni istituzionali: Carlo Federico



Team manager: Kevin Marulla



Responsabile ufficio stampa: Gianluca Pasqua



Delegato sicurezza: Luca Giordano



S.L.O. (Supporter Liason Officer): Andrea Montanin



Fotografo ufficiale: Michele De Marco



Responsabile accessi: Enzo Sirangelo



Responsabile biglietteria: Teodoro Gioia



Responsabile store: Maria Saverino



Allenatore: Piero Braglia, nativo di Grosseto 63 anni, ex Alessandria è il confermato allenatore del Cosenza. Nel suo passato da calciatore come centrocampista di rottura ha vestito le maglie di Montevarchi, Cremonese, Fiorentina, Catanzaro, Triestina, Catania. Chiude la carriera di calciatore in Toscana con la Rondinella. Ha esordito in serie A, con la maglia viola, il 20 marzo 1977 a Catanzaro, in Catanzaro-Fiorentina (0-1). La sua carriera di allenatore è cominciata, nel 1989, in Eccellenza con la Bibbianese. L'anno dopo passa alla Colligiana in serie D dove vince il campionato perdendo poi lo spareggio con l'Avezzano per l'ammissione alla serie C2. Resta ancora una stagione in biancorosso per poi andare ad allenare prima la Rondinella e poi la Sangiovannese. Nel 1994 l'arrivo a Motevarchi in serie C2, portando i valdarnesi in serie C1. Poi ha guidato Pontedera, Carrarese, Sangiovannese, Foggia e Montevarchi. Nel 2001 l'approdo al Chieti dove rimane due anni. Nel 2003 torna a Catanzaro, questa volta nelle vesti di tecnico e vince subito il campionato, ottenendo la sua prima promozione in serie B. Dopo una stagione alla Sangiovannese arriva a Pisa, riportando i neroazzurri in serie B dopo 13 anni di astinenza. Nel 2007 è alla Lucchese poi Frosinone, Taranto e Juve Stabia. Nel primo anno a Castellammare porta subito la squadra in serie B. In gialloblu resta quattro anni incrociando sulla sua strada l'attaccante della Nazionale Simone Zaza. Nel 2014 Braglia ritorna al Pisa ma questa volta l'esperienza si chiude con un esonero. Il 12 ottobre 2015 comincia l'avventura con il Lecce. In Salento è arrivato a stagione in corso (al posto di Asta) portando i giallorossi al 3° posto finale, perdendo la semifinale play off contro il Foggia. L'anno dopo firma un contratto con l'Alessandria in serie C. Dopo un lungo dominio della squadra piemontese, soprattutto nel girone di andata, nel girone di ritorno crollano i risultati e a tre giornate dal termine viene esonerato. Il 27 settembre 2017 passa a guidare il Cosenza al posto dell'esonerato Gaetano Fontana. Dopo un avvio difficile, Braglia conduce la squadra al 5° posto. Ai playoff supera Sicula Leonzio, Casertana, Trapani, Sambenedettese e Sudtirol, approdando alla finalissima contro il Siena che sconfigge 3-1, riportando i silani in serie B dopo 15 anni. Nell'ultimo capionato dopo aver conquistato il 10° posto, la società calabrese gli ha rinnovato il contratto. Braglia ha basato i suoi successi calcistici con il modulo 3-5-2 anche se il suo modulo preferito è il 3-4-3. Preferisce far giocare le sue squadre con tre difensori e due esterni alti



Allenatore in seconda: Roberto Occhiuzzi



Collaboratore 1.a squadra: Antonio Fischetti



Preparatore atletico: Luigi Pincente



Responsabile sanitario: dott. Enrico Costabile



Medico sociale: dott. Ippolito Bonfiglio



Massaggiatori: Francesco Pugliese, Ercole Donato



Massiofisioterapista: Simone Arnone



Magazzinieri: Umberto Vommaro, Destan Mata



Coordinatore Settore Giovanile: Sergio Mezzina



Allenatore "Primavera": Stefano De Angelis



Colori sociali: 1^ divisa maglia a strisce verticali rosso-blu, calzoncini e calzettoni blu; 2^ divisa maglia bianca con strisce verticali rosso-blu, calzoncini e calzettoni bianchi



Sponsor: Volkswagen



Sponsor tecnico: Legea



Albo d'oro: 1 Coppa Italia serie C (2014-15)



Campo di gioco: lo stadio Comunale San Vito "Gigi Marulla" di Cosenza sorge nel rione San Vito. L'inaugurazione ufficiale dello stadio è datato 4 ottobre 1964. Tra la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta, lo stadio ha subito numerose modifiche e ampliamenti. La capienza effettiva è di 19.000 posti a sedere



Gli ex amaranto: Jaime Baez attaccante uruguaiano classe 1995. A soli 20 anni arriva la chiamata dall'Europa. A tesserare il giovane attaccante è la Fiorentina. La società viola decide di mandarlo in prestito, nella stagione 2015/16, al Livorno in serie B. Scende in campo in 13 occasioni (689' minuti giocati) e un assist. Al termine del campionato gli amaranto retrocedono in Lega Pro e l'uruguagio ritorna alla Fiorentina. Leandro Greco nasce a Roma il 19 luglio 1986. Prima di vestire la maglia amaranto gioca con l'Astrea, Roma, Hellas Verona, Pisa, Piacenza e Olympiacos Pireo. Il 30 luglio 2013 passa a titolo definitivo al Livorno. Esordisce con il Livorno, in serie A, il 25 agosto, nella partita contro la sua ex squadra, la Roma, che vince 2-0 al Picchi. Gioca 32 partite di campionato (2.408' minuti giocati), nelle quali ha segnato 4 reti (più due assist). Dopo la retrocessione degli amaranto in serie B passa al Genoa.



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 6 (2 in serie B, 4 in C1); vittorie Livorno 4 (ultima stagione 2018-19, 2-0), pareggi 2 (ultimo stagione 1986-87, 0-0), vittorie Cosenza 0



Precedenti a Cosenza in campionato: partite disputate 6 (2 in serie B, 4 in C1); vittorie Cosenza 3 (ultima stagione 1986-87, 1-0), pareggi 2 (stagione 2018-19, 1-1), vittorie Livorno 1 (stagione 2002-03, 0-2)



Classifica: 18° posto con 1 punto a pari merito con la Juve Stabia



Capocannonieri: Daniele Sciaudone, classe 1988, ruolo centrocampista con 1 rete



Cosenza in casa: 2 sconfitte (0-1 Salernitana, 1-2 Pescara). Reti fatte Cosenza 1, subite 3



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Kone, Litteri, Moreo, Schiavi



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (3-5-2): Pierina, Monaco, Idda, Legittimo, Corsi, Bruccini, Kanoutè, Greco, Machach, Baez, Pierini (Caretta). 



Prima squadra



Portieri: Perina 1992, Sarraco 1994.



Difensori: Anibal Capela 1991, Bittante 1993, Corsi 1989, D'Orazio 1990, Idda 1988, Lazaar 1992, Legittimo 1989, Monaco 1992, Schiavi 1986.



Centrocampisti: Broh 1997, Bruccini 1986, Greco 1986, Kanoutè 1998, Kone 2000, Machach 1996, Sciaudone 1988, Trovato 1998.



Attaccanti: Baez 1995, Carretta 1990, Litteri 1988, Moreo 1996, Pierini 1998, Riviere 1990.



Aggregati dalla Primavera: Quintiero 2000 portiere, Moretti 2001 difensore, Licciardello 2001 attaccante, Sueva 2001 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Moreo 1996 attaccante dal Prato (definitivo), Tiritiello 1989 difensore dalla Virtus Francavilla (fine prestito), Broh 1997 centrocampista dal Padova (prestito/Sassuolo), Kanoutè 1998 centrocampista dal Pescara (prestito), Schiavi 1986 difensore dalla Salernitana (prestito), Carretta 1990 attaccante dalla Cremonese (definitivo), Monaco 1992 difensore dal Perugia (prestito), Kone 2000 centrocampista dal Torino Primavera (prestito), Pierini 1998 attaccante dallo Spezia (prestito/Sassuolo), Lazaar 1992 difensore dallo Sheffield-Inghilterra (prestito/Newcastle United), Machach 1996 centrocampista dal Crotone (prestito/Napoli), Greco 1986 centrocampista dal Foggia (definitivo), Riviere 1990 attaccante dal Metz-Francia (definitivo).



Partenze: Dermaku 1992 difensore al Parma (definitivo), Hristov 1999 difensore allo Slavia Sofia-Bulgaria (fine prestito), Palmiero 1996 centrocampista al Pescara (prestito/Napoli), Schetino 1994 centrocampista alla Fiorentina (fine prestito), Embalo 1994 attaccante al Kas Eupen-Belgio (definitivo), Garritano 1994 attaccante al ChievoVerona (fine prestito), Tutino 1996 attaccante all'Hellas Verona (prestito/Napoli), Maniero 1987 attaccante al Pescara (definitivo), Izco 1983 centrocampista alla Juve Stabia (definitivo), Mungo 1993 centrocampista al Teramo (definitivo), Perez 1989 attaccante alla Virtus Francavilla (definitivo), Tiritiello 1989 difensore alla Virtus Francavilla (prestito).



Precedenti con il Livorno in campionato dalla stagione 1980-81



1980-81 serie C1/B 26/10/1980 Liv.-Cos. 4-0 (3' Scarpa, 70' Scarpa, 74' Toscano, 83' Toscano rig.) Sguizzato di Verona / 01/03/1981 Cos.-Liv. 1-0 (47' Prima rig.) Laricchia di Bari



1982-83 serie C1/B 26/09/1982 Liv.-Cos 2-1 (8' Rossi L, 34' Longobucco C, 89' Rossi L) Giannone di Jesi / 06/02/1983 Cos.-Liv. 1-0 (61' Conte) Da Pozzo di Monza



1985-86 serie C1/B 06/10/1985 Cos.-Liv. 0-0 Mitrugno di Legnano / 09/02/1986 Liv.-Cos. 1-1 (59' Russo C, 61' Gaudenzi L) Manfredini di Modena



1986-87 serie C1/B 30/11/1986 Cos.-Liv. 1-0 (90' Giansanti) Cucchiara di Bari / 18/04/1987 Liv.-Cos. 0-0 Vasselli di Roma



2002-03 serie B 15/12/2002 Liv.-Cos. 4-2 (25' Negri L, 42' Alteri C, 43' Negri L, 70' Doga L, 72' Perrone C, 90' Negri L) Cruciani di Pesaro / 17/05/2003 Cos.-Liv. 0-2 (40' Bortolazzi, 59' I. Protti) Cruciani di Pesaro



2018-19 serie B 22/09/2018 Cos.-Liv. 1-1 (36' Tutino C, 83' Giannetti L) Ros di Pordenone / 10/02/2019 Liv.-Cos. 2-0 (48' Giannetti, 93' Salzano rig.) Marini di Roma



Totale gare disputate in campionato: 12. Vittorie Livorno 5, pareggi 4, vittorie Cosenza 3. Reti fatte Livorno 16, subite 8.



A Livorno: 6. Vittorie Livorno 4, pareggi 2, vittorie Cosenza 0. Reti fatte Livorno 13, subite 4.



A Cosenza: 6. Vittorie Cosenza 3, pareggi 2, vittorie Livorno 1. Reti fatte Cosenza 4, subite 3.



Marcatori del Livorno: 3 reti Negri; 2 reti Scarpa, Toscano, Rossi, Giannetti; 1 rete Gaudenzi, Doga, Bortolazzi I. Protti, Salzano.




commenta
Conosciamoli meglio: il Pordenone
lunedė 16 settembre 2019 - 22:26
 


Pordenone Calcio s.r.l. (1920)



Il Pordenone è nato il 1° ottobre del 1920 con il nome Football Club Pordenone. Oltre alle diverse promozioni che hanno portato la squadra a disputare varie stagioni nei campionati professionistici di serie C, il Pordenone calcio vanta uno scudetto di serie D, ottenuto nel 2013/14 e una Supercoppa di serie C (2019). Nella stagione 2018/19 ha conquistato la prima storica promozione in serie B.



Presidente: Mauro Lovisa



Presidente onorario: Giampaolo Zuzzi



Soci: Mauro Lovisa, Giampaolo Zuzzi, Maurizio Orenti, Carlo Vendrame, Paolo Carlot



Amministrazione: Loisa Cardin



Direttore generale: Giancarlo Migliorini



Segretario generale: Francesco Rosanda



Responsabile comunicazione: Marco Michelin



Responsabile commerciale e Slo: Sara Posocco



Allenatore: Attilio Tesser è nato a Montebelluna (Treviso) il 10 giugno 1958. Come calciatore ruolo terzino sinistro, cresce nel Montebulluna (1974). Nel 1991 al Trento, appende le scarpe al chiodo. La carriera di allenatore comincia con il Sevegliano in serie D. Poi passa nei settori giovanili di Venezia e Udinese. Dopo sette anni lo ingaggia il Sudtirol-Alto Adige. In Trentino rimane due stagioni. Raggiunge in entrambi i campionati i playoff ma perde le finali contro Brescello e Novara. Nel 2003 approda alla Triestina in serie B. Anche a Trieste rimane due anni. Nella stagione 2005/06 finisce alla guida del Cagliari in serie A, ma dopo una sola giornata viene esonerato dal presidente Cellino. Nel 2006 passa all'Ascoli, sempre in serie A. Dopo 11 partite anche con i bianconeri arriverà l'esonero. Nel 2007 gli viene affidata la panchina del Mantova e con i lombardi arriva il terzo esonero consecutivo. Nel 2009, a gennaio, sostituisce Sabatini sulla panchina del Padova in serie C1. L'esperienza con i veneti dura appena cinque giornate. L'anno dopo lo ingaggia il Novara e Tesser porta i piemontesi in serie B, vincendo anche la Supercoppa di Lega Pro. L'anno successivo la compagine azzurra conquista una storica promozione in serie A. A gennaio Tesser viene esonerato ma viene richiamato a marzo. Nel frattempo la Figc lo premia con la "Panchina d'Argento" ma il sogno del Novara si interrompe a due giornate dalla fine del campionato con la retrocessione in serie B. Comunque Tesser viene confermato per il campionato di serie B 2012/13. La quarta esperienza in Piemonte si chiude ad ottobre quando viene esonerato. Nel 2013, a dicembre, riparte dalla Ternana, dove conquista la salvezza e l'11 giugno 2014 prolunga il suo contratto con gli umbri fino al 2015. Alla fine del campionato arriva al 12° posto. L'11 giugno 2015 passa all'Avellino ma il 22 marzo 2016 viene esonerato. Dopo appena un mese ritorna sulla panchina dei campani. Il 31 maggio 2016 diventa il nuovo allenatore della Cremonese. Al primo campionato vince il campionato di Lega Pro. L'anno successivo, dopo 15 gare senza vittorie, viene esonerato a cinque giornate dal termine del campionato. Nella stagione 2018/19 diventa il nuovo allenatore del Pordenone in serie C. Alla penultima giornata del campionato conquista una storica promozione in serie B.



Allenatore in seconda: Mark Strukelj



Staff tecnico: Andrea Toffolo



Responsabili preparazione atletica: Ivano Tito, Tommaso Zentilin



Preparatore portieri: Leonardo Cortiula



Responsabile sanitario: dott. Alessandro Milan



Medici: dott. Stefano Bressan, dott. Paolo Viviani



Massiofisioterapisti: Alessandro Marzotto, Luigi Zanusso



Team manager: Francesco Rosanda



Dirigente: Enrico Pitau Responsabile



Settore Giovanile: Denis Fiorin



Segretario: Francesco Xausa



Responsabile scuola calcio: Alessandro Zuttion



Allenatore Primavera: Paolo Favaretto



Campo di gioco: lo stadio, che porta il nome del ciclista veneto Ottavio Bottecchia, il primo italiano a vincere il Tour de France, è stato inaugurato nel 1926 e può ospitare oltre 3mila persone (attualmente il Pordenone gioca alla stadio Dacia Arena di Udine finchè non sarà omologato lo stadio Ottavio Bottecchia).



Colori sociali: maglia nero-verde, calzoncini e calzettoni neri



Main sponsor: Assiteca, Birra Castello, Alea



Sponsor tecnico: Joma



Palmares: uno scudetto di serie D (2013/14), una Supercoppa di serie C (2019)



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 5-0), pareggi 0, vittorie Pordenone 0



Precedenti a Pordenone in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 0-1)



Classifica: 3° posto con 6 punti



Capocannonieri: Alberto Barison, classe 1994, ruolo difensore e Tommaso Pobega, classe 1999, ruolo attaccante con 2 reti



Pordenone fuori casa: 1 sconfitta (4-2 Pescara). Reti fatte Podenone 2, subite 4



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Bindi, Misuraca



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-3-1-2): Di Gregorio, Almici, Barison, Camporese, De Agostini, Gavazzi, Burrai, Pobega, Chiaretti, Monachello, Candellone.



Prima squadra



Portieri: Bindi 1987, Di Gregorio 1997, Jurczak 2001.



Difensori: Almici 1993, Barison 1994, Bassoli 1990, Camporese 1992, De Agostini 1983, Semenzato 1987, Stefani 1984, Vogliacco 1998, Zanon 1996.



Centrocampisti: Burrai 1987, Cotali 2001, Gavazzi 1986, Mazzocco 1995, Misuraca 1990, Pasa 1994, Pobega 1999, Zammarini 1996.



Attaccanti: Candellone 1997, Chiaretti 1987, Ciurria 1995, Monachello 1994, Strizzolo 1992.



Aggregati alla prima squadra dalla Primavera: Carraretto 2001 difensore, Nardini 2001 difensore, Santo 2001 difensore, Pinto 2001 centrocampista, Bertoli 2001 attaccante, Secli 2002 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Mazzocco 1995 centrocampista dal Padova (prestito/Spal), Di Gregorio 1997 portiere dal Novara (prestito/Inter), Strizzolo 1992 attaccante dalla Cremonese (prestito), Pobega 1999 centrocampista dalla Ternana (prestito/Milan), Camporese 1992 difensore dal Foggia (definitivo), Chiaretti 1987 attaccante dal Foggia (definitivo), Zanon 1996 difensore dalla Robur Siena (definitivo), Monachello 1994 attaccante dal Pescara (prestito/Atalanta), Almici 1993 difensore dall'Hellas Verona (prestito), Passa 1994 centrocampista dal Cittadella (definitivo).



Partenze: Meneghetti 2001 portiere alla Spal (fine prestito), Lanoce 2000 portiere alla Turris (definitivo), Frabotta 1999 difensore alla Juventus U23 (definitivo), Damian 1996 centrocampista alla Ternana (prestito/Robur Siena), Rover 1999 attaccante al Sudtirol (prestito/Inter), Bombagi 1989 centrocampista al Teramo (definitivo), Florio 1996 difensore al Teramo (definitivo), Germinale 1987 attaccante alla Cavese (definitivo), Magnaghi 1993 attaccante al Teramo (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1958-59



1958-59 serie C/A 12/10/1958 Liv.-Por. 5-0 (12' Gratton, 41' Compagno, 43' Balleri, 69' Gratton, 81' Gratton) Gozzano di Genova / 15/03/1959 Por.-Liv. 0-1 (88' Bretti) D'Agostino di Roma



Partite disputate: 2. Vittorie Livorno 2, pareggi 0, vittorie Pordenone 4. Reti fatte Livorno 6, subite 0.



A Livorno: 1. Vittorie Livorno 1, pareggi 0, vittorie Pordenone 0. Reti fatte Livorno 5, subite 0.



A Pordenone: 1. Vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1. Reti fatte Pordenone 0, subite 1.



Marcatori del Livorno: 3 reti Gratton; 1 rete Compagno, Balleri, Bretti.




commenta
Di tutto...di pių...l'Ascoli
martedė 10 settembre 2019 - 22:53
 


Ascoli Calcio 1898 FC s.p.a. (1898)



La società bianconera nasce il primo novembre 1898 per iniziativa di 12 giovani. A metà degli anni '50, l'Ascoli passa a Cino Del Duca, editore e produttore cinematografico che guida la società fino alla sua morte nel 1967. Con l'avvento dell'imprenditore ascolano Costantino Rozzi e con Carlo Mazzone, prima giocatore e poi allenatore, il presidente porta in pochi anni l'Ascoli in serie B e alla prima storica promozione in serie A al termine della stagione 1973/74. In tutto 16 i campionati di serie A disputati, con miglior piazzamento il quarto posto nella stagione 1979/80. Gli anni '80 vedono protagonista un terzino, Flavio Destro, papà del centravanti del Bologna, Mattia Destro. Dopo la morte di Rozzi, il 18 dicembre 1994, l'Ascoli finisce in serie C. E' Roberto Benigni a riportarla prima in serie B e poi in A, dove gioca due campionati. Il declino delle ultime stagioni è prettamente economico e finisce con il fallimento del club marchigiano avvenuto il 17 dicembre 2013. I colori sociali sono il bianco e il nero. Vanta anche 22 partecipazioni al campionato di serie B, dove ha debuttato nella stagione 1972/73. Nelle competizioni internazionali ha vinto una The Red Leaf Cup (1979/80) e una Coppa Mitropa (1986/87) mentre a livello nazionale ha conquistato un Torneo di Capodanno (1980/81) e la Supercoppa di Lega Pro (2002).



Patron: Massimo Pulcinelli



Presidente: Giuliano Tosti



Consiglio di amministrazione: Giuliano Tosti, Gianluca Ciccoianni, Vittorio Cimin, Massimo Ferrara, Susi Galanti, Andrea Leo



Amministratore delegato: Andrea Leo



Direttore generale: Gianni Lovato



Direttore finanziario: Marco Arturo Costantini



Responsabile marketing: Susi Galanti



Responsabile comunicazione e addetto stampa: Valeria Lolli



Segretario generale e responsabile biglietteria: Marco Maria Marcolini



Segretario sportivo e teram manager: Mirko Evangelista



Ufficio amministrazione: Grazia Maria Di Silvestre, Gaia Gaspari



Delegato alla sicurezza: Mauro Cesari



Vice delegato alla sicurezza: Orietta Contisciani



SLO (Supporters Liaison Officer): Giuseppe Cinti



Direttore sportivo: Antonio Tesoro



Club manager: Francesco Lillo



Allenatore: Paolo Zanetti è il responsabile tecnico della prima squadra e all'inizio della stagione ha firmato un contratto biennale. Per il neo allenatore, nato a Valdagno il 16 dicembre 1982, in provincia di Vicenza, si tratta di un ritorno ad Ascoli Piceno, avendo vestito la maglia bianconera da calciatore nel campionato di serie A 2006/07. Inizia la sua carriera da calciatore proprio nel settore giovanile del club biancorosso. ha giocato in tutte le categorie del calcio italiano, dalla serie A alla C. Le sue tappe più importanti con le maglie di Torino, Atalanta, Empoli ed Ascoli, per un totale di 97 presenze in serie A, 117 in serie B e 61 in serie C, con un bottino di 8 gol. Il 18 novembre 2014 si ritira dal calcio giocato, iniziando nello staff della Reggiana nel ruolo di collaboratore tecnico. Nell'estate 2016 diventa il tecnico della Berretti del club emiliano. Negli ultimi due anni si è distinto sulla panchina del Sud Tirol in Serie C, squadra con la quale ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della Panchina d'oro di categoria per aver condotto nel primo anno gli altoatesini al secondo posto in campionato e alla semifinale playoff, perdendo con il Cosenza. Nella stagione 2018/19 ha chiuso al sesto posto accedendo nuovamente ai playoff ma al secondo turno viene eliminato dal Monza. Dal punto di vista tattico, Zanetti ha impiegato spesso e volentieri il modulo 3-5-2 ma ha utilizzato anche la difesa a quattro con il 4-2-3-1



Vive allenatore: Alberto Bertolini



Allenatore dei portieri: Massimo Marini



Preparatore atletico: Fabio Trentin



Recupero infortunati: Nazzareno Salvatori



Responsabile sanitario: dott. Enrico Ligabue



Medico sociale: dott. Serafino Salvi



Fisioterapista: Emiliano De Luigi



Massofisioterapista: Filippo Caucci



Collaboratore: Teodoro De Luca



Magazzinieri: Emidio Alessi, Alessandro Giacobbi, Gaetano Camaioni



Allenatore "Primavera": Cetteo Di Mascio



Campo di gioco: la costruzione dello stadio "Cino e Lillo Del Duca" iniziò nel 1955. L'impianto fu inaugurato il 12 maggio 1962. E' intitolato a due noti fratelli editori piceni, Cino e Lillo Del Duca, fondatori del quotidiano Il Giorno. Nel 1974, con la promozione dell'Ascoli in serie A, lo stadio fu ampliato. Il 2 febbraio 2007 il Del Duca è stato interessato da modifiche strutturali per migliorarne il livello di sicurezza. La capienza attuale è di 10.887 spettatori.



Colori sociali: 1^ divisa maglia a strisce verticali bianco-nere, calzoncini e calzettoni neri; 2^ divisa maglia rossa, calzoncini e calzettoni rossi



Sponsor: Fainplast, Air Fire, Bricofer



Sponsor tecnico: Nike



Palmares: 1 The Red Leaf Cup (1979/80), 1 Torneo di Capodanno (1980/81), 1 Mitropa Cup (1986/87), 1 Supercoppa di serie C (2002)



L'ex amaranto: Nahuel Valentini. Il 24 luglio 2013 viene acquistato dal Livorno che lo scova in Argentina nel Rosario Central. Esordisce in campionato con la maglia amaranto il 25 agosto 2013 nella partita Livorno-Roma (0-2). Colleziona 16 presenze (1.138' minuti giocati) in campionato ed 1 presenza (90' minuti giocati) in Coppa Italia.



Precedenti a Livorno: partite disputate 13 (2 in serie A, 8 in B, 3 in C); vittorie Livorno 7 (ultima stagione 2018-19, 1-0), pareggi 4 (ultimo stagione 2010-11, 1-1), vittorie Ascoli 2 (stagione 2015-16, 1-3)



Precedenti ad Ascoli: partite disputate 13 (2 in serie A, 8 in B, 3 in C); vittorie Ascoli 4 (ultima stagione 2011-12, 2-0), pareggi 3 (ultimo stagione 2018-19, 1-1), vittorie Livorno 6 (ultima stagione 2015-16, 1-3)



Classifica: 8° posto con 3 punti



Ascoli in casa: 1 vittoria (3-1 Trapani). Reti fatte Ascoli 3, subite 1



Diffidati: nessuno



Indisponibili: D'Elia Squalificati: Da Cruz



Probabile formazione (4-3-1-2): Lanni, Laverone, Valentini, Brosco, Pucino, Petrucci, Troiano, Cavion, Ninkovic, Scamacca, Ardemagni (Rosseti).



Prima squadra



Portieri: Lanni 1990, Leali 1993, Novi 2000.



Difensori: Alcantara 2000, Andreoni 1992, Brosco 1991, D'Elia 1989, Ferigra 1999, Gravillon 1998, Laverone 1989, Padoin 1984, Pucino 1991, Valentini 1988.



Centrocampisti: Brlek 1994, Cavion 1994, Gerbo 1989, Petrucci 1991, Piccinocchi 1995, Troiano 1985.



Attaccanti: Ardemagni 1987, Beretta 1992, Chajia 1998, Da Cruz 1997, Matos 2000, Ninkovic 1994, Rosseti 1994, Scamacca 1999.



Aggregati alla prima squadra dalla Primavera: Zizzania 2001 portiere, Alessandretti 2001 difensore, Felicetti 2001 difensore, Maurizii 2001 difensore, Scorza 2000 centrocampista, D'Agostino 2000 attaccante, Marini 2001 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Matos 2000 attaccante dal Benfica-Portogallo (definitivo), Gerbo 1989 centrocampista dal Foggia (definitivo), Ferigra 1999 difensore dal Torino (prestito), Piccinocchi 1995 centrocampista dal Lugano-Svizzera (definitivo), Scamacca 1999 attaccante dal Sassuolo Primavera (prestito), Petrucci 1991 centrocampista dal Caykur Rizespor-Turchia (definitivo), Brlek 1994 centrocampista dal Lugano-Svizzera (prestito/Genoa), Da Cruz 1997 attaccante dal Parma (prestito), Pucino 1991 difensore dalla Salernitana (definitivo), Gravillon 1998 difensore dal Sassuolo (prestito/Inter), Padoin 1984 difensore dal Cagliari (definitivo), Alcantara 2000 difensore dal Sao Paulo-Brasile (definitivo), Leali 1993 portiere dal Foggia (prestito/Perugia).



Partenze: Scevola 1996 portiere alla Paganese (definitivo), Padella 1988 difensore al Vicenza (definitivo), Milinkovic-Savic 1997 portiere allo Standard Liegi-Belgio (prestito/Torino), Bacci 1995 portiere al Lecco (definitivo), De Santis 1997 difensore alla Virtus Entella (definitivo), Rubin 1987 difensore alla Reggina (definitivo), Frattesi 1999 centrocampita all'Empoli (prestito/Sassuolo), Addae 1992 centrocampista alla Juve Stabia (definitivo), Casarini 1989 centrocampista al Novara (fine prestito), Iniguez 1994 centrocampista al Tiburones Rojos-Messico (definitivo), Ciciretti 1993 attaccante al Napoli (fine prestito), Coly 1998 centrocampista alla Roma (fine prestito), Ganz 1993 attaccante al Como (prestito), Venditti 1997 portiere al Fano (definitivo), Baldini 1996 attaccante al Fano (definitivo), Quaranta 1997 difensore al Catanzaro (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1959-60



1959-60 serie C 18/10/1959 Asc.-Liv. 2-0 (22' Biagi, 40' Traini) Paciello di Foggia / 06/03/1960 Liv.-Asc. 0-0 Varazzani di Parma



1960-61 serie C 13/11/1960 Liv.-Asc. 1-1 (22' Mungai L, 73' Ghedini A) Zanchi di Mestre / 19/03/1961 Asc.-Liv. 1-1 (35' Firotto, 53' Gratton L) Negri di Monza



1961-62 serie C 07/01/1962 Liv.-Asc. 2-0 (16' Fermi rig., 43' Corsellini) Bernardis di Trieste / 20/05/1962 Asc.-Liv. 3-0 40' Di Paola, 79' Bacci, 86' Barchiesi) Agrò di Palerrmo



2002-03 serie B 17/11/2002 Liv.-Asc. 2-0 (36' Fanucci, 56' I. Protti rig.) Cannella di Palermo / 19/04/2003 Asc.-Liv. 2-1 (15' Mendil A, 86' Saverino L, 93' Bruno A) Paparesta di Bari



2003-04 serie B 04/10/2003 Asc.-Liv. 0-1 (85' C. Lucarelli) Preschern di Mestre / 04/03/2004 Liv.-Asc. 1-0 (71' C. Lucarelli) Rocchi di Firenze



2005-06 serie A 25/09/2005 Liv.-Asc. 2-0 (51' Palladino, 78' C. Lucarelli rig.) Brighi di Cesena / 08/02/2006 Asc.-Liv. 0-0 Farina di Novi Ligure



2006-07 serie A 15/10/2006 Asc.-Liv. 0-2 (23' Danilevicius, 63' Filippini) Brighi di Cesena / 25/02/2007 Liv.-Asc. 0-0 Girardi di San Donà



2008-09 serie B 17/01/2008 Liv.-Asc. 1-0 (52' Rossini) Girardi di San Donà / 30/05/2009 Asc.-Liv. 2-3 (47' Belingheri A, 55' Diamanti L, 77' Soncin A, 80' Tavano L, 88'Tavano L) Dondarini di Finale Emilia



2010-11 serie B 02/10/2010 Asc.-Liv. 1-5 (24' Surraco L, 26' Dionisi L, 55' Surraco L, 58' Moretti A, 86' Danilevicius rig. L, 90' Dionisi L) Tozzi di Ostia Lido / 25/02/2011 Liv.-Asc. 1-1 (21' Schiattarella L, 90' Feczesin A) Doveri di Roma



2011-12 serie B 18/11/2011 Liv.-Asc. 0-1 (90' Papa Waigo) Merchiori di Ferrara / 28/04/2012 Asc.-Liv. 2-0 (37' Soncin, 65' Scalise) Merchiori di Ferrara



2012-13 serie B 10/11/2012 Asc.-Liv. 1-4 (58' Schiattarella L, 70' Paulinho L, 71' Feczesin A, 82' Siligardi rig. L, 87' Dell'Agnello L) Tommasi di Bassano del Grappa / 06/04/2013 Liv.-Asc. 3-0 (2' Paulinho, 21' Emerson, 94' Bigazzi) Roca di Foggia



2015-16 serie B 23/12/2015 Liv.-Asc. 1-3 (2' Petagna A, 6' Cacia A, 66' Nava aut. L, 82' Giorgi A) Marini di Roma / 14/05/2016 Asc.-Liv. 1-3 (56' Aramu L, 73' Cinaglia A, 77' Vantaggiato rig. L, 92' Aramu L)



2018-19 serie B 27/10/2018 Liv.-Asc. 1-0 (41' Raicevic) Dionisi de L'Aquila / 10/03/2019 Asc.-Liv. 1-1 (16' Beretta A, 23' Diamanti rig. L) Serra di Torino



Partite disputate: 26. Vittorie Livorno 13, pareggi 7, vittorie Ascoli 6. Reti fatte Livorno 36, subite 22.



A Livorno: 13. Vittorie Livorno 7, pareggi 4, vittorie Ascoli 2. Reti fatte Livorno 15, subite 6.



Ad Ascoli: 13. Vittorie Ascoli 4, pareggi 3, vittorie Livorno 6. Reti fatte Ascoli 16, subite 21.



Marcatori del Livorno: 3 reti C. Lucarelli; 2 reti Gratton, Tavano, Dionisi, Surraco, Danilevicius, Schiattarella, Paulinho, Aramu, Diamanti; 1 rete Mungai, Fermi, Corsellini, Fanucci, I. Protti, Saverino, Palladino, Filippini, Rossini, Siligardi, Dell'Agnello, Emerson, Bigazzi, Vantaggiato, Riacevic. Più un'autorete: Nava.



Coppa Italia



2004-05 girone 4 2.a giornata 22/08/2004 Liv.-Asc. 2-1 (70' Vidigal L, 72' Bucchi A, 78' I. Protti L) Brighi di Cesena



Supercoppa serie C1



2001-02 serie C1 and. 12/05/2002 Asc.-Liv. 1-0 (63' Bonfiglio) Giannoccaro di Lecce / rit. 16 /05/2002 Liv.-Asc. 2-1 (53' Basso L, 58' Bonfiglio A, 81'Ruotolo L) Girardi di Sandonà di Piave




commenta
Conosciamoli meglio: il Perugia
lunedė 26 agosto 2019 - 20:18
 


Associazione Calcistica Perugia Calcio s.r.l. (2010)



La storia della società umbra parte dal lontano giugno 1905 quando nasce ufficialmente l'Associazione Calcio Perugia. Dopo la storica fondazione, la storia della società proseguirà nelle serie minori con fugaci apparizioni in serie B. Il 21 maggio 1967, conquista l'ambito traguardo della serie B dove rimarrà per otto anni consecutivi fino alla stagione 1974/75 quando raggiungerà la storica promozione in serie A. Intanto, con l'avvento nella massima serie, il Perugia abbandona lo stadio Santa Giuliana e si trasferisce nel nuovo stadio, il Comunale di Pian di Massiano, che ancora oggi ospita le partite dei Grifoni. Nel 1977 la società decide di intitolarlo alla memoria di Renato Curi, tragicamente scomparso all'età di 24 anni per un attacco cardiaco, nel corso di una gara di campionato contro la Juventus. Nella stagione 1978/79 sfiora uno storico scudetto. La squadra umbra si piazzerà al secondo posto senza perdere una partita. Il piazzamento ottenuto garantirà al Perugia anche la sua prima apparizione in campo internazionale, con la partecipazione alla Coppa Uefa. Una stagione caratterizzata dalla presenza dell'astro nascente Paolo Rossi, futuro Pablito ai Mondiali di Spagna 1982 nonchè pallone d'oro. Dopo questo periodo esaltante la squadra retrocede in serie B e riprende a girovagare tra le serie minori. Per ritrovare il Perugia in serie A, si deve aspettare la stagione 1996/97, sotto la presidenza di Luciano Gaucci. Nel 2003 vincendo la Coppa Intertoto centra la seconda qualificazione ad una competizione europea, sotto la guida tecnica del perugino Serse Cosmi ex allenatore del Livorno. Quindi nel 2010 dopo anni difficili, arriverà anche il fallimento della società. Il Perugia ripartendo dalla serie D in soli quattro anni, conquista la serie B nella stagione 2013/14.



Presidente: Massimiliano Santopadre



Vice-presidente: Stefano Cruciani



Direttore generale: Mauro Lucarini



Responsabile area tecnica: Roberto Goretti



Direttore sportivo: Marcello Pizzimenti



Segretaria generale: Chiara Zuppardo



Team manager: Francesco Gaudenzi



Segretario sportivo: Samuele Donati



Ufficio stampa: Pietro Pallotti



Social media manager: Giacomo Cangi



Responsabile marketing: Marco Santoboni



Responsabile commerciale: Stefano Politelli



Area marketing e commerciale: Giorgia Mastrin, Valentino Fronduti



Responsabile scouting: Francesco Panfili



Responsabili ufficio amministrativo: Sandro Angelo Paiano, Giancarlo Paiano, Chiara Cinelli



Responsabili ufficio legale: avv. Carlo Calvieri, avv. Gianluca Calvieri



Responsabili ufficio consulenti: Mario Mincigrucci, Valentina Bastianini



Responsabile protezione dati personali: Alessia Nataloni



SLO: Massimiliano Rossi



Responsabile biglietteria: Tiziana Barbetti



Delegato alla sicurezza: Michele Diosono



Direttore manutenzione impianti: Gianluca Bellucci



Allenatore: Massimo Oddo è nato il 14 giugno 1976 a città Sant'Angelo in provincia di Pescara. Figlio dell'allenatore Francesco Oddo, è cresciuto nel Renato Curi (1992/93). Dopo un anno viene acquistato dal Milan. Ha militato nel Fiorenzuola, Monza, Prato e Lecco. E' stato lanciato dal Napoli nella stagione 1999/00. Nel 2002 viene acquistato dal Verona. Nel campionato 2003/04 ha vinto la Coppa Italia con la Lazio. Nel 2007 con il Milan ha vinto la Champions League, la Supercoppa Uefa e la Coppa del Mondo per club. Sempre con il club rossonero ha conquistato nella stagione 2010/11 lo scudetto e la Supercoppa italiana. Nella stagione 2008/09 passa al Bayer Monaco. Nel 2012 ha chiuso la carriera al Lecce. In Nazionale, dal 2002 al 2008, ha collezionato 34 presenze con una rete. Nel 2006 ha vinto il Mondiale (una presenza, nei quarti di finale, contro l'Ucraina). Nel 2013 è diventato l'allenatore degli Allievi del Genoa. Dopo un anno passa alla guida del Pescara Primavera. All'ultima giornata della stagione 2014/15 assume la guida della prima squadra, subentrando all'esonerato Marco Baroni. Gli abruzzesi riescono a qualificarsi ai playoff. Prima elimina il Perugia, poi il Vicenza, ma perde la finale con il Bologna. Viene confermato alla guida del Pescara e conquista la serie A vincendo la finale playoff contro il Trapani. Dopo 24 partite in serie A viene esonerato. Il 21 novembre 2017 subentra sulla panchina dell'Udinese al posto dell'esonerato Luigi Del Neri. Dopo un campionato di alti e bassi viene esonerato a quattro giornate dal termine del campionato. L'anno scorso ha allenato il Crotone in serie B. Il 28 dicembre si è dimesso dopo la sconfitta interna con lo Spezia. Il 7 giugno 2019 viene ingaggiato dal Perugia, dove ha firmato un contratto biennale.



Allenatore in seconda: Marcello Donatelli



Preparatore portieri: Gianfranco Gagliardi



Preparatore atletico: Andrea Arpili



Collaboratore atletico: Luca D'Angeli



Match analyst: Lorenzo Vagnini



Responsabile sanitario: prof. Giuliano Cerulli



Medico addetto prima squadra: dott. Michele Bisogni



Medico ortopedico: dott. Giuseppe De Angelis



Medico sportivo: dott. Lamberto Boranga



Medico endocrinologo: dott. Marco Martinelli



Medico di base: dott. Riccardo Bogini



Nutrizionista: dott. Andrea Del Seppia



Fisioterapista: Federico Sportellini



Massaggiatori: Renzo Luchini, Stefano Gigli, Mirco Lanari



Podologo: Daniele Roma



Direttore responsabile Settore Giovanile e vivaio: Giovanni Guerri



Responsabile tecnico agonistica: Piero Lombardi



Segreteria: Eleonora Massetti



Responsabile scouting: Sergio Filipponi



Responsabile tecnico pre-agonistica e vivaio: Jacopo Giugliarelli



Allenatore Primavera: Giovanni Pagliari



Campo di gioco: lo stadio è stato costruito, inizialmente con il nome di "stadio comunale di Pian di Massiano", nel 1975. Oggi è intitolato a Renato Curi, centrocampista del Perugia morto in campo, il 30 ottobre 1977, per un arresto cardiaco, nel corso della partita fra Perugia e Juventus. Tra il 1998 ed il 2006 sono stati effettuati lavori di risistemazioni. La capienza è di 23.625 posti a sedere



Colori sociali: 1^ divisa maglia rossa, calzoncini bianchi, calzettoni rossi; 2^ divisa maglia bianca, calzoncini rossi, calzettoni bianchi



Sponsor: Officine Piccini, Vitakraft, Mericat



Sponsor tecnico: Frankie Garage Sport



Palmares: 1 Coppa Piano Karl rappan (1978), 1 Coppa Intertoto (2003), 1 Coppa Italia di serie D (2010/11), 1 Supercoppa di Lega di Seconda Divisione (2011/12), 1 Supercoppa di Lega Pro (2013/14)



Palmares in competizioni giovanili: 2 Campionati Primavera (1995/96, 1996/97), 1 Campionato nazionale "Dante Berretti" (2006/07)



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 13 (8 in in B, 5 in C), vittorie Livorno 5 (ultima stagione 1967-68, 2-1), pareggi 5 (ultimo stagione 2015-16, 1-1), vittorie Perugia 3 ( stagione 2018-19, 2-3)



Precedenti a Perugia in campionato: partite disputate 13 (8 in serie B, 5 in C), vittorie Perugia 5 (ultima stagione 2018-19, 3-1), pareggi 5 (ultimo stagione 2014-15, 1-1), vittorie Livorno 3 (ultima stagione 1969-70, 0-1)



Gli ex amaranto: il difensore Aleandro Rosi ha giocato nelle giovanili della Roma. Il 7 luglio 2008 la società giallorossa si accorda con il Livorno, in serie B, per il prestito. Disputa la stagione da titolare e colleziona tra campionato e playoff ben 39 presenze, ottenendo la promozione in serie A con il Livorno. Marco Moscati cresce nel settore giovanile del Livorno. Esordisce con la prima squadra, in serie B, il 29 maggio 2011: Livorno-Frosinone 2-1. Nella stagione 2014/15 ritorna al Livorno. Chiude il campionato con 36 presenze e cinque assist (più una presenza in Coppa Italia). L'anno dopo rimane al Livorno gioca 32 partite di campionato, realizzando 2 gol (più quattro assist). Tuttavia non riesce ad avitare la retrocessione degli amaranto in Lega Pro. Dopo la cessione in prestito all'Entella, ritorna nuovamente al Livorno. Il 30 luglio 2017 gioca la partita di Coppa Italia contro la Feralpisalò ma viene ceduto in prestito al Novara. Terminata l'esperienza in Piemonte, ritorna nuovamente al Livorno ma è proprio il Perugia ad acquistarlo definitivamente.



Classifica: 1° posto con 3 punti



Capocannoniere: Pietro Iemmello, classe 1992, ruolo attaccante con 2 reti



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Kouan, Moscati



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-3-1-2): Vicario, Rosi, Gyomber, Angella, Di Chiara, Dragomir, Carraro, Falzerano, Fernandes, Melchiorri, Iemmello.



Prima squadra



Portieri: Leali 1993, Ruggiero 2001, Vicario 1996.



Difensori: Angella 1989, Di Chiara 1993, Falasco 1993, Gyomber 1992, Mazzocchi 1995, Nzita 2000, Rodin 1996, Rosi 1987, Sgarbi 1997.



Centrocampisti: Bianco 1987, Carraro 1998, Dragomir 1999, Falzerano 1991, Fernandes 1998, Konate 1999, Kouan 1999, Moscati 1992, Ranocchia 2001.



Attaccanti: Bianchimano 1996, Bonaiuto 1992, Capone 1999, Iemmello 1992, Melchiorri 1987.



Movimenti di mercato



Arrivi: Angella 1989 difensore dal Charleroi-Belgio (definitivo), Ruggiero 2001 portiere dal Genoa Primavera (prestito), Bonaiuto 1992 attaccante dal Benevento (fine prestito), Konate 1999 centrocampista dal Rieti (fine prestito), Manconi 1994 attaccante dal Novara (definitivo), Rodin 1996 difensore dal Zeljeznicar-Bosnia Erzegovina (definitivo), Capone 1999 attaccante dal Pescara (prestito/Atalanta), Nzita 2000 difensore dall'Anderlecht-Belgio (definitivo), Di Chiara 1993 difensore dal Benevento (prestito), Iemmello 1992 attaccante dal Foggia (prestito/Benevento), Fernandes 1998 centrocampista dal Nac Breda-Olanda (prestito/Manchester City), Vicario 1996 portiere dal Venezia (prestito/Cagliari), Leali 1993 portiere dal Foggia (fine prestito), Bianchimano 1996 attaccante dal Catanzaro (fine prestito).



Partenze: Gabriel 1992 portiere al Lecce (definitivo), Monaco 1992 difensore al Cosenza (prestito), Perilli 1995 portiere al Pisa (definitivo), El Yamid 1992 difensore al Genoa (fine prestito), Felicioli 1992 difensore al Venezia (definitivo), Cremonesi 1988 difensore al Venezia (definitivo), Verre 1994 centrocampista all'Hellas Verona (prestito/Sampdoria), Kingsley 1999 centrocampista al Bologna (fine prestito), Bordin 1998 centrocampista alla Pistoiese (prestito/Spezia), Han 1998 attaccante al Cagliari (fine prestito), Vido 1997 attaccante al Crotone (prestito/Atalanta), Sadiq 1997 attaccante al Partizan-Serbia (prestito/Roma), Manconi 1994 attaccante al Gubbio (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1959-60



1959-60 serie C 06/12/1959 Liv.-Per. 1-0 (75' L. Mazzoni) Donato di Civitavecchia / 17/04/1960 Per.-Liv. 2-1 (7' Mazzucchi L, 27' Montenovo P, 52' Fortini P) Cirone di Palermo



1960-61 serie C 02/10/1960 Per.-Liv. 2-2 (7' Daliana P, 9' Gratton L, 34' Risos L, 40' Daliana P) Sanguineti di Chiavari / 12/02/1961 Liv.-Per. 2-1 (60' Morelli L, 61' Marinelli P, 73' Scarnicci L) Firmi di Crema



1961-62 serie C 10/12/1961 Liv.-Per. 3-0 (2' Teneggi, 54' Lodi, 79' Lodi) Di Maio di Palermo / 22/04/1962 Per.-Liv. 1-1 (12' Nenci P, 53' Pellis L) Gussoni di Tradate



1962-63 serie C 07/10/1962 Per.-Liv. 0-0 Vitulio di Campobasso / 07/04/1963 Liv.-Per. 1-2 (49' Moratelli P, 55' Corti aut. L, 81' Roffi P) Virgili di Roma



1963-64 serie C 29/09/1963 Liv.-Per. 2-0 (5' Virgili, 84' Mascalaito) Fioretti di Roma / 26/01/1964 Per.-Liv. 0-1 (57' Cartasegna) Pieroni di Roma



1967-68 serie B 24/09/1967 Liv.-Per. 2-1 (25' Gualtieri L, 35' Balestrieri P, 71' Santon rig. L) Canova di Bologna / 18/02/1968 Per.-Liv. 0-1 (49' Nastasio) Possagno di Treviso



1968-69 serie B 29/09/1968 Liv.-Per. 1-1 (10' Mainardi P, 48' Rigotto L) Toselli di Cormons / 16/02/1969 Per.-Liv. 3-0 (51' Ferrario, 56' Fava, 70' Ferrario) Michelotti di Parma



1969-70 serie B 05/10/1969 Liv.-Per. 0-0 Lazzaroni di Roma / 22/02/1970 Per.-Liv. 0-1 (62' Bacchetta aut.) Gialluisi di Barletta



1970-71 serie B 01/11/1970 Liv.-Per. 0-1 (10' Urban) Lazzaroni di Milano / 21/03/1971 Per.-Liv. 0-0 Mascali di Desenzano sul Garda



1971-72 serie B 12/12/1971 Per.-Liv. 2-0 (19' Innocenti, 42' Urban) Turiano di Reggio Calabria / 30/04/1972 Liv.-Per. 1-1 (34' Urban P, 42' Raffaelli L) Motta di Monza



2014-15 serie B 29/11/2014 Liv.-Per. 0-0 Baracani di Firenze / 25/04/2015 Per.-Liv. 1-1 (11' Jelenic L, 82' Fabinho P) Pasqua di Tivoli



2015-16 serie B 18/12/2015 Per.-Liv. 4-1 (33' Moscati L, 56' Drolè P, 72' Ardemagni P, 75' Parigini P, 91' Ardemagni P) Candussio di Cervignano / 07/05/2016 Liv.-Per. 1-1 (30' Vantaggiato L, 69' Zapata P) Di Paolo di Avezzano



2018-19 serie B 04/11/2018 Liv.-Per. 2-3 (14' Melchiorri P, 32' Diamanti L, 38' Diamanti rig. L, 53' Verre P, 75' Vido rig. P) Abbattista di Molfetta / 30/03/2019 Per.-Liv. 3-1 (38' Verre P, 49' Carraro P, 62' Verre rig. P, 65' Gori rig. L) Maggioni di Lecco



Partite disputate: 26. Vittorie Livorno 8, pareggi 10, vittorie Perugia 8. Reti fatte Livorno 27, subite 28.



A Livorno: 13. Vittorie Livorno 5, pareggi 5, vittorie Perugia 3. Reti fatte Livorno 16, subite 11.



A Perugia: 13. Vittorie Perugia 5, pareggi 5, vittorie Livorno 3. Reti fatte Perugia 18, subite 10.



Marcatori del Livorno: 2 reti Lodi, Diamanti; 1 rete L. Mazzoni, Mazzucchi, Gratton, Risos, Morelli Scarnicci, Teneggi, Pellis, Virgili, Mascalaito, Cartasegna, Gualtieri, Santon, Nastasio, Rigotto, Raffaelli, Jelenic, Moscati, Vantaggiato, Gori. Più due autoreti: Corti, Bacchetta.



Coppa Italia



1968-69 girone 9 3. giornata 22/09/1968 Per.-Liv. 1-1 (63' Mainardi P, 70' Zani L)



1987-88 serie C ottavi di finale andata 04/02/1988 Per.-Liv. 1-1 (13' Perrotta L, 84' Gori P) Lattuada di Legnano / ritorno 18/02/1988 Liv.-Per. 2-0 (2' I. Protti, 65' I. Protti) Mantovani di Genova (Perugia eliminato, il Livorno passa ai quarti di finale)



2012-13 terzo turno 18/08/2012 Livorno-Perugia 4-1 (45' Clemente rig. P, 55' Siligardi L, 57' Siligardi L, 68' Dionisi L, 90' Dionisi L) Valeri di Roma (il Livorno passa al quarto turno)




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Breda va esonerato subito ?
No vanno presi 3 difensori buoni a Gennaio
Si
Zima doveva essere mandato in campo nella ripresa
Diamanti e Valiani non dovevano farli andar via
Breda al momento non ha alternative a centrocampo
Non so'
Squadra senza garra e senza leader
Risultati

Classifica aggiornata al 7/10/2019

Benevento 15
Perugia 14
Salernitana 14
Empoli 14
Crotone 14
Ascoli 12
Cittadella 12
Pordenone 11
Entella 11
Chievo 10
Pescara 10
Cremonese 10
Venezia 9
Pisa 9
Frosinone 6
Juve Stabia 4
Livorno 4
Spezia 4
Cosenza 4
Trapani 4

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro