Speciale Amaranto
Conosciamoli meglio: il Pordenone
lunedý 16 settembre 2019 - 22:26
 


Pordenone Calcio s.r.l. (1920)



Il Pordenone è nato il 1° ottobre del 1920 con il nome Football Club Pordenone. Oltre alle diverse promozioni che hanno portato la squadra a disputare varie stagioni nei campionati professionistici di serie C, il Pordenone calcio vanta uno scudetto di serie D, ottenuto nel 2013/14 e una Supercoppa di serie C (2019). Nella stagione 2018/19 ha conquistato la prima storica promozione in serie B.



Presidente: Mauro Lovisa



Presidente onorario: Giampaolo Zuzzi



Soci: Mauro Lovisa, Giampaolo Zuzzi, Maurizio Orenti, Carlo Vendrame, Paolo Carlot



Amministrazione: Loisa Cardin



Direttore generale: Giancarlo Migliorini



Segretario generale: Francesco Rosanda



Responsabile comunicazione: Marco Michelin



Responsabile commerciale e Slo: Sara Posocco



Allenatore: Attilio Tesser è nato a Montebelluna (Treviso) il 10 giugno 1958. Come calciatore ruolo terzino sinistro, cresce nel Montebulluna (1974). Nel 1991 al Trento, appende le scarpe al chiodo. La carriera di allenatore comincia con il Sevegliano in serie D. Poi passa nei settori giovanili di Venezia e Udinese. Dopo sette anni lo ingaggia il Sudtirol-Alto Adige. In Trentino rimane due stagioni. Raggiunge in entrambi i campionati i playoff ma perde le finali contro Brescello e Novara. Nel 2003 approda alla Triestina in serie B. Anche a Trieste rimane due anni. Nella stagione 2005/06 finisce alla guida del Cagliari in serie A, ma dopo una sola giornata viene esonerato dal presidente Cellino. Nel 2006 passa all'Ascoli, sempre in serie A. Dopo 11 partite anche con i bianconeri arriverà l'esonero. Nel 2007 gli viene affidata la panchina del Mantova e con i lombardi arriva il terzo esonero consecutivo. Nel 2009, a gennaio, sostituisce Sabatini sulla panchina del Padova in serie C1. L'esperienza con i veneti dura appena cinque giornate. L'anno dopo lo ingaggia il Novara e Tesser porta i piemontesi in serie B, vincendo anche la Supercoppa di Lega Pro. L'anno successivo la compagine azzurra conquista una storica promozione in serie A. A gennaio Tesser viene esonerato ma viene richiamato a marzo. Nel frattempo la Figc lo premia con la "Panchina d'Argento" ma il sogno del Novara si interrompe a due giornate dalla fine del campionato con la retrocessione in serie B. Comunque Tesser viene confermato per il campionato di serie B 2012/13. La quarta esperienza in Piemonte si chiude ad ottobre quando viene esonerato. Nel 2013, a dicembre, riparte dalla Ternana, dove conquista la salvezza e l'11 giugno 2014 prolunga il suo contratto con gli umbri fino al 2015. Alla fine del campionato arriva al 12° posto. L'11 giugno 2015 passa all'Avellino ma il 22 marzo 2016 viene esonerato. Dopo appena un mese ritorna sulla panchina dei campani. Il 31 maggio 2016 diventa il nuovo allenatore della Cremonese. Al primo campionato vince il campionato di Lega Pro. L'anno successivo, dopo 15 gare senza vittorie, viene esonerato a cinque giornate dal termine del campionato. Nella stagione 2018/19 diventa il nuovo allenatore del Pordenone in serie C. Alla penultima giornata del campionato conquista una storica promozione in serie B.



Allenatore in seconda: Mark Strukelj



Staff tecnico: Andrea Toffolo



Responsabili preparazione atletica: Ivano Tito, Tommaso Zentilin



Preparatore portieri: Leonardo Cortiula



Responsabile sanitario: dott. Alessandro Milan



Medici: dott. Stefano Bressan, dott. Paolo Viviani



Massiofisioterapisti: Alessandro Marzotto, Luigi Zanusso



Team manager: Francesco Rosanda



Dirigente: Enrico Pitau Responsabile



Settore Giovanile: Denis Fiorin



Segretario: Francesco Xausa



Responsabile scuola calcio: Alessandro Zuttion



Allenatore Primavera: Paolo Favaretto



Campo di gioco: lo stadio, che porta il nome del ciclista veneto Ottavio Bottecchia, il primo italiano a vincere il Tour de France, è stato inaugurato nel 1926 e può ospitare oltre 3mila persone (attualmente il Pordenone gioca alla stadio Dacia Arena di Udine finchè non sarà omologato lo stadio Ottavio Bottecchia).



Colori sociali: maglia nero-verde, calzoncini e calzettoni neri



Main sponsor: Assiteca, Birra Castello, Alea



Sponsor tecnico: Joma



Palmares: uno scudetto di serie D (2013/14), una Supercoppa di serie C (2019)



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 5-0), pareggi 0, vittorie Pordenone 0



Precedenti a Pordenone in campionato: partite disputate 1 (1 in serie C), vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1 (stagione 1958-59, 0-1)



Classifica: 3° posto con 6 punti



Capocannonieri: Alberto Barison, classe 1994, ruolo difensore e Tommaso Pobega, classe 1999, ruolo attaccante con 2 reti



Pordenone fuori casa: 1 sconfitta (4-2 Pescara). Reti fatte Podenone 2, subite 4



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Bindi, Misuraca



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-3-1-2): Di Gregorio, Almici, Barison, Camporese, De Agostini, Gavazzi, Burrai, Pobega, Chiaretti, Monachello, Candellone.



Prima squadra



Portieri: Bindi 1987, Di Gregorio 1997, Jurczak 2001.



Difensori: Almici 1993, Barison 1994, Bassoli 1990, Camporese 1992, De Agostini 1983, Semenzato 1987, Stefani 1984, Vogliacco 1998, Zanon 1996.



Centrocampisti: Burrai 1987, Cotali 2001, Gavazzi 1986, Mazzocco 1995, Misuraca 1990, Pasa 1994, Pobega 1999, Zammarini 1996.



Attaccanti: Candellone 1997, Chiaretti 1987, Ciurria 1995, Monachello 1994, Strizzolo 1992.



Aggregati alla prima squadra dalla Primavera: Carraretto 2001 difensore, Nardini 2001 difensore, Santo 2001 difensore, Pinto 2001 centrocampista, Bertoli 2001 attaccante, Secli 2002 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Mazzocco 1995 centrocampista dal Padova (prestito/Spal), Di Gregorio 1997 portiere dal Novara (prestito/Inter), Strizzolo 1992 attaccante dalla Cremonese (prestito), Pobega 1999 centrocampista dalla Ternana (prestito/Milan), Camporese 1992 difensore dal Foggia (definitivo), Chiaretti 1987 attaccante dal Foggia (definitivo), Zanon 1996 difensore dalla Robur Siena (definitivo), Monachello 1994 attaccante dal Pescara (prestito/Atalanta), Almici 1993 difensore dall'Hellas Verona (prestito), Passa 1994 centrocampista dal Cittadella (definitivo).



Partenze: Meneghetti 2001 portiere alla Spal (fine prestito), Lanoce 2000 portiere alla Turris (definitivo), Frabotta 1999 difensore alla Juventus U23 (definitivo), Damian 1996 centrocampista alla Ternana (prestito/Robur Siena), Rover 1999 attaccante al Sudtirol (prestito/Inter), Bombagi 1989 centrocampista al Teramo (definitivo), Florio 1996 difensore al Teramo (definitivo), Germinale 1987 attaccante alla Cavese (definitivo), Magnaghi 1993 attaccante al Teramo (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1958-59



1958-59 serie C/A 12/10/1958 Liv.-Por. 5-0 (12' Gratton, 41' Compagno, 43' Balleri, 69' Gratton, 81' Gratton) Gozzano di Genova / 15/03/1959 Por.-Liv. 0-1 (88' Bretti) D'Agostino di Roma



Partite disputate: 2. Vittorie Livorno 2, pareggi 0, vittorie Pordenone 4. Reti fatte Livorno 6, subite 0.



A Livorno: 1. Vittorie Livorno 1, pareggi 0, vittorie Pordenone 0. Reti fatte Livorno 5, subite 0.



A Pordenone: 1. Vittorie Pordenone 0, pareggi 0, vittorie Livorno 1. Reti fatte Pordenone 0, subite 1.



Marcatori del Livorno: 3 reti Gratton; 1 rete Compagno, Balleri, Bretti.




commenta
Di tutto...di pi¨...l'Ascoli
martedý 10 settembre 2019 - 22:53
 


Ascoli Calcio 1898 FC s.p.a. (1898)



La società bianconera nasce il primo novembre 1898 per iniziativa di 12 giovani. A metà degli anni '50, l'Ascoli passa a Cino Del Duca, editore e produttore cinematografico che guida la società fino alla sua morte nel 1967. Con l'avvento dell'imprenditore ascolano Costantino Rozzi e con Carlo Mazzone, prima giocatore e poi allenatore, il presidente porta in pochi anni l'Ascoli in serie B e alla prima storica promozione in serie A al termine della stagione 1973/74. In tutto 16 i campionati di serie A disputati, con miglior piazzamento il quarto posto nella stagione 1979/80. Gli anni '80 vedono protagonista un terzino, Flavio Destro, papà del centravanti del Bologna, Mattia Destro. Dopo la morte di Rozzi, il 18 dicembre 1994, l'Ascoli finisce in serie C. E' Roberto Benigni a riportarla prima in serie B e poi in A, dove gioca due campionati. Il declino delle ultime stagioni è prettamente economico e finisce con il fallimento del club marchigiano avvenuto il 17 dicembre 2013. I colori sociali sono il bianco e il nero. Vanta anche 22 partecipazioni al campionato di serie B, dove ha debuttato nella stagione 1972/73. Nelle competizioni internazionali ha vinto una The Red Leaf Cup (1979/80) e una Coppa Mitropa (1986/87) mentre a livello nazionale ha conquistato un Torneo di Capodanno (1980/81) e la Supercoppa di Lega Pro (2002).



Patron: Massimo Pulcinelli



Presidente: Giuliano Tosti



Consiglio di amministrazione: Giuliano Tosti, Gianluca Ciccoianni, Vittorio Cimin, Massimo Ferrara, Susi Galanti, Andrea Leo



Amministratore delegato: Andrea Leo



Direttore generale: Gianni Lovato



Direttore finanziario: Marco Arturo Costantini



Responsabile marketing: Susi Galanti



Responsabile comunicazione e addetto stampa: Valeria Lolli



Segretario generale e responsabile biglietteria: Marco Maria Marcolini



Segretario sportivo e teram manager: Mirko Evangelista



Ufficio amministrazione: Grazia Maria Di Silvestre, Gaia Gaspari



Delegato alla sicurezza: Mauro Cesari



Vice delegato alla sicurezza: Orietta Contisciani



SLO (Supporters Liaison Officer): Giuseppe Cinti



Direttore sportivo: Antonio Tesoro



Club manager: Francesco Lillo



Allenatore: Paolo Zanetti è il responsabile tecnico della prima squadra e all'inizio della stagione ha firmato un contratto biennale. Per il neo allenatore, nato a Valdagno il 16 dicembre 1982, in provincia di Vicenza, si tratta di un ritorno ad Ascoli Piceno, avendo vestito la maglia bianconera da calciatore nel campionato di serie A 2006/07. Inizia la sua carriera da calciatore proprio nel settore giovanile del club biancorosso. ha giocato in tutte le categorie del calcio italiano, dalla serie A alla C. Le sue tappe più importanti con le maglie di Torino, Atalanta, Empoli ed Ascoli, per un totale di 97 presenze in serie A, 117 in serie B e 61 in serie C, con un bottino di 8 gol. Il 18 novembre 2014 si ritira dal calcio giocato, iniziando nello staff della Reggiana nel ruolo di collaboratore tecnico. Nell'estate 2016 diventa il tecnico della Berretti del club emiliano. Negli ultimi due anni si è distinto sulla panchina del Sud Tirol in Serie C, squadra con la quale ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della Panchina d'oro di categoria per aver condotto nel primo anno gli altoatesini al secondo posto in campionato e alla semifinale playoff, perdendo con il Cosenza. Nella stagione 2018/19 ha chiuso al sesto posto accedendo nuovamente ai playoff ma al secondo turno viene eliminato dal Monza. Dal punto di vista tattico, Zanetti ha impiegato spesso e volentieri il modulo 3-5-2 ma ha utilizzato anche la difesa a quattro con il 4-2-3-1



Vive allenatore: Alberto Bertolini



Allenatore dei portieri: Massimo Marini



Preparatore atletico: Fabio Trentin



Recupero infortunati: Nazzareno Salvatori



Responsabile sanitario: dott. Enrico Ligabue



Medico sociale: dott. Serafino Salvi



Fisioterapista: Emiliano De Luigi



Massofisioterapista: Filippo Caucci



Collaboratore: Teodoro De Luca



Magazzinieri: Emidio Alessi, Alessandro Giacobbi, Gaetano Camaioni



Allenatore "Primavera": Cetteo Di Mascio



Campo di gioco: la costruzione dello stadio "Cino e Lillo Del Duca" iniziò nel 1955. L'impianto fu inaugurato il 12 maggio 1962. E' intitolato a due noti fratelli editori piceni, Cino e Lillo Del Duca, fondatori del quotidiano Il Giorno. Nel 1974, con la promozione dell'Ascoli in serie A, lo stadio fu ampliato. Il 2 febbraio 2007 il Del Duca è stato interessato da modifiche strutturali per migliorarne il livello di sicurezza. La capienza attuale è di 10.887 spettatori.



Colori sociali: 1^ divisa maglia a strisce verticali bianco-nere, calzoncini e calzettoni neri; 2^ divisa maglia rossa, calzoncini e calzettoni rossi



Sponsor: Fainplast, Air Fire, Bricofer



Sponsor tecnico: Nike



Palmares: 1 The Red Leaf Cup (1979/80), 1 Torneo di Capodanno (1980/81), 1 Mitropa Cup (1986/87), 1 Supercoppa di serie C (2002)



L'ex amaranto: Nahuel Valentini. Il 24 luglio 2013 viene acquistato dal Livorno che lo scova in Argentina nel Rosario Central. Esordisce in campionato con la maglia amaranto il 25 agosto 2013 nella partita Livorno-Roma (0-2). Colleziona 16 presenze (1.138' minuti giocati) in campionato ed 1 presenza (90' minuti giocati) in Coppa Italia.



Precedenti a Livorno: partite disputate 13 (2 in serie A, 8 in B, 3 in C); vittorie Livorno 7 (ultima stagione 2018-19, 1-0), pareggi 4 (ultimo stagione 2010-11, 1-1), vittorie Ascoli 2 (stagione 2015-16, 1-3)



Precedenti ad Ascoli: partite disputate 13 (2 in serie A, 8 in B, 3 in C); vittorie Ascoli 4 (ultima stagione 2011-12, 2-0), pareggi 3 (ultimo stagione 2018-19, 1-1), vittorie Livorno 6 (ultima stagione 2015-16, 1-3)



Classifica: 8° posto con 3 punti



Ascoli in casa: 1 vittoria (3-1 Trapani). Reti fatte Ascoli 3, subite 1



Diffidati: nessuno



Indisponibili: D'Elia Squalificati: Da Cruz



Probabile formazione (4-3-1-2): Lanni, Laverone, Valentini, Brosco, Pucino, Petrucci, Troiano, Cavion, Ninkovic, Scamacca, Ardemagni (Rosseti).



Prima squadra



Portieri: Lanni 1990, Leali 1993, Novi 2000.



Difensori: Alcantara 2000, Andreoni 1992, Brosco 1991, D'Elia 1989, Ferigra 1999, Gravillon 1998, Laverone 1989, Padoin 1984, Pucino 1991, Valentini 1988.



Centrocampisti: Brlek 1994, Cavion 1994, Gerbo 1989, Petrucci 1991, Piccinocchi 1995, Troiano 1985.



Attaccanti: Ardemagni 1987, Beretta 1992, Chajia 1998, Da Cruz 1997, Matos 2000, Ninkovic 1994, Rosseti 1994, Scamacca 1999.



Aggregati alla prima squadra dalla Primavera: Zizzania 2001 portiere, Alessandretti 2001 difensore, Felicetti 2001 difensore, Maurizii 2001 difensore, Scorza 2000 centrocampista, D'Agostino 2000 attaccante, Marini 2001 attaccante.



Movimenti di mercato



Arrivi: Matos 2000 attaccante dal Benfica-Portogallo (definitivo), Gerbo 1989 centrocampista dal Foggia (definitivo), Ferigra 1999 difensore dal Torino (prestito), Piccinocchi 1995 centrocampista dal Lugano-Svizzera (definitivo), Scamacca 1999 attaccante dal Sassuolo Primavera (prestito), Petrucci 1991 centrocampista dal Caykur Rizespor-Turchia (definitivo), Brlek 1994 centrocampista dal Lugano-Svizzera (prestito/Genoa), Da Cruz 1997 attaccante dal Parma (prestito), Pucino 1991 difensore dalla Salernitana (definitivo), Gravillon 1998 difensore dal Sassuolo (prestito/Inter), Padoin 1984 difensore dal Cagliari (definitivo), Alcantara 2000 difensore dal Sao Paulo-Brasile (definitivo), Leali 1993 portiere dal Foggia (prestito/Perugia).



Partenze: Scevola 1996 portiere alla Paganese (definitivo), Padella 1988 difensore al Vicenza (definitivo), Milinkovic-Savic 1997 portiere allo Standard Liegi-Belgio (prestito/Torino), Bacci 1995 portiere al Lecco (definitivo), De Santis 1997 difensore alla Virtus Entella (definitivo), Rubin 1987 difensore alla Reggina (definitivo), Frattesi 1999 centrocampita all'Empoli (prestito/Sassuolo), Addae 1992 centrocampista alla Juve Stabia (definitivo), Casarini 1989 centrocampista al Novara (fine prestito), Iniguez 1994 centrocampista al Tiburones Rojos-Messico (definitivo), Ciciretti 1993 attaccante al Napoli (fine prestito), Coly 1998 centrocampista alla Roma (fine prestito), Ganz 1993 attaccante al Como (prestito), Venditti 1997 portiere al Fano (definitivo), Baldini 1996 attaccante al Fano (definitivo), Quaranta 1997 difensore al Catanzaro (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1959-60



1959-60 serie C 18/10/1959 Asc.-Liv. 2-0 (22' Biagi, 40' Traini) Paciello di Foggia / 06/03/1960 Liv.-Asc. 0-0 Varazzani di Parma



1960-61 serie C 13/11/1960 Liv.-Asc. 1-1 (22' Mungai L, 73' Ghedini A) Zanchi di Mestre / 19/03/1961 Asc.-Liv. 1-1 (35' Firotto, 53' Gratton L) Negri di Monza



1961-62 serie C 07/01/1962 Liv.-Asc. 2-0 (16' Fermi rig., 43' Corsellini) Bernardis di Trieste / 20/05/1962 Asc.-Liv. 3-0 40' Di Paola, 79' Bacci, 86' Barchiesi) Agrò di Palerrmo



2002-03 serie B 17/11/2002 Liv.-Asc. 2-0 (36' Fanucci, 56' I. Protti rig.) Cannella di Palermo / 19/04/2003 Asc.-Liv. 2-1 (15' Mendil A, 86' Saverino L, 93' Bruno A) Paparesta di Bari



2003-04 serie B 04/10/2003 Asc.-Liv. 0-1 (85' C. Lucarelli) Preschern di Mestre / 04/03/2004 Liv.-Asc. 1-0 (71' C. Lucarelli) Rocchi di Firenze



2005-06 serie A 25/09/2005 Liv.-Asc. 2-0 (51' Palladino, 78' C. Lucarelli rig.) Brighi di Cesena / 08/02/2006 Asc.-Liv. 0-0 Farina di Novi Ligure



2006-07 serie A 15/10/2006 Asc.-Liv. 0-2 (23' Danilevicius, 63' Filippini) Brighi di Cesena / 25/02/2007 Liv.-Asc. 0-0 Girardi di San Donà



2008-09 serie B 17/01/2008 Liv.-Asc. 1-0 (52' Rossini) Girardi di San Donà / 30/05/2009 Asc.-Liv. 2-3 (47' Belingheri A, 55' Diamanti L, 77' Soncin A, 80' Tavano L, 88'Tavano L) Dondarini di Finale Emilia



2010-11 serie B 02/10/2010 Asc.-Liv. 1-5 (24' Surraco L, 26' Dionisi L, 55' Surraco L, 58' Moretti A, 86' Danilevicius rig. L, 90' Dionisi L) Tozzi di Ostia Lido / 25/02/2011 Liv.-Asc. 1-1 (21' Schiattarella L, 90' Feczesin A) Doveri di Roma



2011-12 serie B 18/11/2011 Liv.-Asc. 0-1 (90' Papa Waigo) Merchiori di Ferrara / 28/04/2012 Asc.-Liv. 2-0 (37' Soncin, 65' Scalise) Merchiori di Ferrara



2012-13 serie B 10/11/2012 Asc.-Liv. 1-4 (58' Schiattarella L, 70' Paulinho L, 71' Feczesin A, 82' Siligardi rig. L, 87' Dell'Agnello L) Tommasi di Bassano del Grappa / 06/04/2013 Liv.-Asc. 3-0 (2' Paulinho, 21' Emerson, 94' Bigazzi) Roca di Foggia



2015-16 serie B 23/12/2015 Liv.-Asc. 1-3 (2' Petagna A, 6' Cacia A, 66' Nava aut. L, 82' Giorgi A) Marini di Roma / 14/05/2016 Asc.-Liv. 1-3 (56' Aramu L, 73' Cinaglia A, 77' Vantaggiato rig. L, 92' Aramu L)



2018-19 serie B 27/10/2018 Liv.-Asc. 1-0 (41' Raicevic) Dionisi de L'Aquila / 10/03/2019 Asc.-Liv. 1-1 (16' Beretta A, 23' Diamanti rig. L) Serra di Torino



Partite disputate: 26. Vittorie Livorno 13, pareggi 7, vittorie Ascoli 6. Reti fatte Livorno 36, subite 22.



A Livorno: 13. Vittorie Livorno 7, pareggi 4, vittorie Ascoli 2. Reti fatte Livorno 15, subite 6.



Ad Ascoli: 13. Vittorie Ascoli 4, pareggi 3, vittorie Livorno 6. Reti fatte Ascoli 16, subite 21.



Marcatori del Livorno: 3 reti C. Lucarelli; 2 reti Gratton, Tavano, Dionisi, Surraco, Danilevicius, Schiattarella, Paulinho, Aramu, Diamanti; 1 rete Mungai, Fermi, Corsellini, Fanucci, I. Protti, Saverino, Palladino, Filippini, Rossini, Siligardi, Dell'Agnello, Emerson, Bigazzi, Vantaggiato, Riacevic. Più un'autorete: Nava.



Coppa Italia



2004-05 girone 4 2.a giornata 22/08/2004 Liv.-Asc. 2-1 (70' Vidigal L, 72' Bucchi A, 78' I. Protti L) Brighi di Cesena



Supercoppa serie C1



2001-02 serie C1 and. 12/05/2002 Asc.-Liv. 1-0 (63' Bonfiglio) Giannoccaro di Lecce / rit. 16 /05/2002 Liv.-Asc. 2-1 (53' Basso L, 58' Bonfiglio A, 81'Ruotolo L) Girardi di Sandonà di Piave




commenta
Conosciamoli meglio: il Perugia
lunedý 26 agosto 2019 - 20:18
 


Associazione Calcistica Perugia Calcio s.r.l. (2010)



La storia della società umbra parte dal lontano giugno 1905 quando nasce ufficialmente l'Associazione Calcio Perugia. Dopo la storica fondazione, la storia della società proseguirà nelle serie minori con fugaci apparizioni in serie B. Il 21 maggio 1967, conquista l'ambito traguardo della serie B dove rimarrà per otto anni consecutivi fino alla stagione 1974/75 quando raggiungerà la storica promozione in serie A. Intanto, con l'avvento nella massima serie, il Perugia abbandona lo stadio Santa Giuliana e si trasferisce nel nuovo stadio, il Comunale di Pian di Massiano, che ancora oggi ospita le partite dei Grifoni. Nel 1977 la società decide di intitolarlo alla memoria di Renato Curi, tragicamente scomparso all'età di 24 anni per un attacco cardiaco, nel corso di una gara di campionato contro la Juventus. Nella stagione 1978/79 sfiora uno storico scudetto. La squadra umbra si piazzerà al secondo posto senza perdere una partita. Il piazzamento ottenuto garantirà al Perugia anche la sua prima apparizione in campo internazionale, con la partecipazione alla Coppa Uefa. Una stagione caratterizzata dalla presenza dell'astro nascente Paolo Rossi, futuro Pablito ai Mondiali di Spagna 1982 nonchè pallone d'oro. Dopo questo periodo esaltante la squadra retrocede in serie B e riprende a girovagare tra le serie minori. Per ritrovare il Perugia in serie A, si deve aspettare la stagione 1996/97, sotto la presidenza di Luciano Gaucci. Nel 2003 vincendo la Coppa Intertoto centra la seconda qualificazione ad una competizione europea, sotto la guida tecnica del perugino Serse Cosmi ex allenatore del Livorno. Quindi nel 2010 dopo anni difficili, arriverà anche il fallimento della società. Il Perugia ripartendo dalla serie D in soli quattro anni, conquista la serie B nella stagione 2013/14.



Presidente: Massimiliano Santopadre



Vice-presidente: Stefano Cruciani



Direttore generale: Mauro Lucarini



Responsabile area tecnica: Roberto Goretti



Direttore sportivo: Marcello Pizzimenti



Segretaria generale: Chiara Zuppardo



Team manager: Francesco Gaudenzi



Segretario sportivo: Samuele Donati



Ufficio stampa: Pietro Pallotti



Social media manager: Giacomo Cangi



Responsabile marketing: Marco Santoboni



Responsabile commerciale: Stefano Politelli



Area marketing e commerciale: Giorgia Mastrin, Valentino Fronduti



Responsabile scouting: Francesco Panfili



Responsabili ufficio amministrativo: Sandro Angelo Paiano, Giancarlo Paiano, Chiara Cinelli



Responsabili ufficio legale: avv. Carlo Calvieri, avv. Gianluca Calvieri



Responsabili ufficio consulenti: Mario Mincigrucci, Valentina Bastianini



Responsabile protezione dati personali: Alessia Nataloni



SLO: Massimiliano Rossi



Responsabile biglietteria: Tiziana Barbetti



Delegato alla sicurezza: Michele Diosono



Direttore manutenzione impianti: Gianluca Bellucci



Allenatore: Massimo Oddo è nato il 14 giugno 1976 a città Sant'Angelo in provincia di Pescara. Figlio dell'allenatore Francesco Oddo, è cresciuto nel Renato Curi (1992/93). Dopo un anno viene acquistato dal Milan. Ha militato nel Fiorenzuola, Monza, Prato e Lecco. E' stato lanciato dal Napoli nella stagione 1999/00. Nel 2002 viene acquistato dal Verona. Nel campionato 2003/04 ha vinto la Coppa Italia con la Lazio. Nel 2007 con il Milan ha vinto la Champions League, la Supercoppa Uefa e la Coppa del Mondo per club. Sempre con il club rossonero ha conquistato nella stagione 2010/11 lo scudetto e la Supercoppa italiana. Nella stagione 2008/09 passa al Bayer Monaco. Nel 2012 ha chiuso la carriera al Lecce. In Nazionale, dal 2002 al 2008, ha collezionato 34 presenze con una rete. Nel 2006 ha vinto il Mondiale (una presenza, nei quarti di finale, contro l'Ucraina). Nel 2013 è diventato l'allenatore degli Allievi del Genoa. Dopo un anno passa alla guida del Pescara Primavera. All'ultima giornata della stagione 2014/15 assume la guida della prima squadra, subentrando all'esonerato Marco Baroni. Gli abruzzesi riescono a qualificarsi ai playoff. Prima elimina il Perugia, poi il Vicenza, ma perde la finale con il Bologna. Viene confermato alla guida del Pescara e conquista la serie A vincendo la finale playoff contro il Trapani. Dopo 24 partite in serie A viene esonerato. Il 21 novembre 2017 subentra sulla panchina dell'Udinese al posto dell'esonerato Luigi Del Neri. Dopo un campionato di alti e bassi viene esonerato a quattro giornate dal termine del campionato. L'anno scorso ha allenato il Crotone in serie B. Il 28 dicembre si è dimesso dopo la sconfitta interna con lo Spezia. Il 7 giugno 2019 viene ingaggiato dal Perugia, dove ha firmato un contratto biennale.



Allenatore in seconda: Marcello Donatelli



Preparatore portieri: Gianfranco Gagliardi



Preparatore atletico: Andrea Arpili



Collaboratore atletico: Luca D'Angeli



Match analyst: Lorenzo Vagnini



Responsabile sanitario: prof. Giuliano Cerulli



Medico addetto prima squadra: dott. Michele Bisogni



Medico ortopedico: dott. Giuseppe De Angelis



Medico sportivo: dott. Lamberto Boranga



Medico endocrinologo: dott. Marco Martinelli



Medico di base: dott. Riccardo Bogini



Nutrizionista: dott. Andrea Del Seppia



Fisioterapista: Federico Sportellini



Massaggiatori: Renzo Luchini, Stefano Gigli, Mirco Lanari



Podologo: Daniele Roma



Direttore responsabile Settore Giovanile e vivaio: Giovanni Guerri



Responsabile tecnico agonistica: Piero Lombardi



Segreteria: Eleonora Massetti



Responsabile scouting: Sergio Filipponi



Responsabile tecnico pre-agonistica e vivaio: Jacopo Giugliarelli



Allenatore Primavera: Giovanni Pagliari



Campo di gioco: lo stadio è stato costruito, inizialmente con il nome di "stadio comunale di Pian di Massiano", nel 1975. Oggi è intitolato a Renato Curi, centrocampista del Perugia morto in campo, il 30 ottobre 1977, per un arresto cardiaco, nel corso della partita fra Perugia e Juventus. Tra il 1998 ed il 2006 sono stati effettuati lavori di risistemazioni. La capienza è di 23.625 posti a sedere



Colori sociali: 1^ divisa maglia rossa, calzoncini bianchi, calzettoni rossi; 2^ divisa maglia bianca, calzoncini rossi, calzettoni bianchi



Sponsor: Officine Piccini, Vitakraft, Mericat



Sponsor tecnico: Frankie Garage Sport



Palmares: 1 Coppa Piano Karl rappan (1978), 1 Coppa Intertoto (2003), 1 Coppa Italia di serie D (2010/11), 1 Supercoppa di Lega di Seconda Divisione (2011/12), 1 Supercoppa di Lega Pro (2013/14)



Palmares in competizioni giovanili: 2 Campionati Primavera (1995/96, 1996/97), 1 Campionato nazionale "Dante Berretti" (2006/07)



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 13 (8 in in B, 5 in C), vittorie Livorno 5 (ultima stagione 1967-68, 2-1), pareggi 5 (ultimo stagione 2015-16, 1-1), vittorie Perugia 3 ( stagione 2018-19, 2-3)



Precedenti a Perugia in campionato: partite disputate 13 (8 in serie B, 5 in C), vittorie Perugia 5 (ultima stagione 2018-19, 3-1), pareggi 5 (ultimo stagione 2014-15, 1-1), vittorie Livorno 3 (ultima stagione 1969-70, 0-1)



Gli ex amaranto: il difensore Aleandro Rosi ha giocato nelle giovanili della Roma. Il 7 luglio 2008 la società giallorossa si accorda con il Livorno, in serie B, per il prestito. Disputa la stagione da titolare e colleziona tra campionato e playoff ben 39 presenze, ottenendo la promozione in serie A con il Livorno. Marco Moscati cresce nel settore giovanile del Livorno. Esordisce con la prima squadra, in serie B, il 29 maggio 2011: Livorno-Frosinone 2-1. Nella stagione 2014/15 ritorna al Livorno. Chiude il campionato con 36 presenze e cinque assist (più una presenza in Coppa Italia). L'anno dopo rimane al Livorno gioca 32 partite di campionato, realizzando 2 gol (più quattro assist). Tuttavia non riesce ad avitare la retrocessione degli amaranto in Lega Pro. Dopo la cessione in prestito all'Entella, ritorna nuovamente al Livorno. Il 30 luglio 2017 gioca la partita di Coppa Italia contro la Feralpisalò ma viene ceduto in prestito al Novara. Terminata l'esperienza in Piemonte, ritorna nuovamente al Livorno ma è proprio il Perugia ad acquistarlo definitivamente.



Classifica: 1° posto con 3 punti



Capocannoniere: Pietro Iemmello, classe 1992, ruolo attaccante con 2 reti



Diffidati: nessuno



Indisponibili: Kouan, Moscati



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-3-1-2): Vicario, Rosi, Gyomber, Angella, Di Chiara, Dragomir, Carraro, Falzerano, Fernandes, Melchiorri, Iemmello.



Prima squadra



Portieri: Leali 1993, Ruggiero 2001, Vicario 1996.



Difensori: Angella 1989, Di Chiara 1993, Falasco 1993, Gyomber 1992, Mazzocchi 1995, Nzita 2000, Rodin 1996, Rosi 1987, Sgarbi 1997.



Centrocampisti: Bianco 1987, Carraro 1998, Dragomir 1999, Falzerano 1991, Fernandes 1998, Konate 1999, Kouan 1999, Moscati 1992, Ranocchia 2001.



Attaccanti: Bianchimano 1996, Bonaiuto 1992, Capone 1999, Iemmello 1992, Melchiorri 1987.



Movimenti di mercato



Arrivi: Angella 1989 difensore dal Charleroi-Belgio (definitivo), Ruggiero 2001 portiere dal Genoa Primavera (prestito), Bonaiuto 1992 attaccante dal Benevento (fine prestito), Konate 1999 centrocampista dal Rieti (fine prestito), Manconi 1994 attaccante dal Novara (definitivo), Rodin 1996 difensore dal Zeljeznicar-Bosnia Erzegovina (definitivo), Capone 1999 attaccante dal Pescara (prestito/Atalanta), Nzita 2000 difensore dall'Anderlecht-Belgio (definitivo), Di Chiara 1993 difensore dal Benevento (prestito), Iemmello 1992 attaccante dal Foggia (prestito/Benevento), Fernandes 1998 centrocampista dal Nac Breda-Olanda (prestito/Manchester City), Vicario 1996 portiere dal Venezia (prestito/Cagliari), Leali 1993 portiere dal Foggia (fine prestito), Bianchimano 1996 attaccante dal Catanzaro (fine prestito).



Partenze: Gabriel 1992 portiere al Lecce (definitivo), Monaco 1992 difensore al Cosenza (prestito), Perilli 1995 portiere al Pisa (definitivo), El Yamid 1992 difensore al Genoa (fine prestito), Felicioli 1992 difensore al Venezia (definitivo), Cremonesi 1988 difensore al Venezia (definitivo), Verre 1994 centrocampista all'Hellas Verona (prestito/Sampdoria), Kingsley 1999 centrocampista al Bologna (fine prestito), Bordin 1998 centrocampista alla Pistoiese (prestito/Spezia), Han 1998 attaccante al Cagliari (fine prestito), Vido 1997 attaccante al Crotone (prestito/Atalanta), Sadiq 1997 attaccante al Partizan-Serbia (prestito/Roma), Manconi 1994 attaccante al Gubbio (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1959-60



1959-60 serie C 06/12/1959 Liv.-Per. 1-0 (75' L. Mazzoni) Donato di Civitavecchia / 17/04/1960 Per.-Liv. 2-1 (7' Mazzucchi L, 27' Montenovo P, 52' Fortini P) Cirone di Palermo



1960-61 serie C 02/10/1960 Per.-Liv. 2-2 (7' Daliana P, 9' Gratton L, 34' Risos L, 40' Daliana P) Sanguineti di Chiavari / 12/02/1961 Liv.-Per. 2-1 (60' Morelli L, 61' Marinelli P, 73' Scarnicci L) Firmi di Crema



1961-62 serie C 10/12/1961 Liv.-Per. 3-0 (2' Teneggi, 54' Lodi, 79' Lodi) Di Maio di Palermo / 22/04/1962 Per.-Liv. 1-1 (12' Nenci P, 53' Pellis L) Gussoni di Tradate



1962-63 serie C 07/10/1962 Per.-Liv. 0-0 Vitulio di Campobasso / 07/04/1963 Liv.-Per. 1-2 (49' Moratelli P, 55' Corti aut. L, 81' Roffi P) Virgili di Roma



1963-64 serie C 29/09/1963 Liv.-Per. 2-0 (5' Virgili, 84' Mascalaito) Fioretti di Roma / 26/01/1964 Per.-Liv. 0-1 (57' Cartasegna) Pieroni di Roma



1967-68 serie B 24/09/1967 Liv.-Per. 2-1 (25' Gualtieri L, 35' Balestrieri P, 71' Santon rig. L) Canova di Bologna / 18/02/1968 Per.-Liv. 0-1 (49' Nastasio) Possagno di Treviso



1968-69 serie B 29/09/1968 Liv.-Per. 1-1 (10' Mainardi P, 48' Rigotto L) Toselli di Cormons / 16/02/1969 Per.-Liv. 3-0 (51' Ferrario, 56' Fava, 70' Ferrario) Michelotti di Parma



1969-70 serie B 05/10/1969 Liv.-Per. 0-0 Lazzaroni di Roma / 22/02/1970 Per.-Liv. 0-1 (62' Bacchetta aut.) Gialluisi di Barletta



1970-71 serie B 01/11/1970 Liv.-Per. 0-1 (10' Urban) Lazzaroni di Milano / 21/03/1971 Per.-Liv. 0-0 Mascali di Desenzano sul Garda



1971-72 serie B 12/12/1971 Per.-Liv. 2-0 (19' Innocenti, 42' Urban) Turiano di Reggio Calabria / 30/04/1972 Liv.-Per. 1-1 (34' Urban P, 42' Raffaelli L) Motta di Monza



2014-15 serie B 29/11/2014 Liv.-Per. 0-0 Baracani di Firenze / 25/04/2015 Per.-Liv. 1-1 (11' Jelenic L, 82' Fabinho P) Pasqua di Tivoli



2015-16 serie B 18/12/2015 Per.-Liv. 4-1 (33' Moscati L, 56' Drolè P, 72' Ardemagni P, 75' Parigini P, 91' Ardemagni P) Candussio di Cervignano / 07/05/2016 Liv.-Per. 1-1 (30' Vantaggiato L, 69' Zapata P) Di Paolo di Avezzano



2018-19 serie B 04/11/2018 Liv.-Per. 2-3 (14' Melchiorri P, 32' Diamanti L, 38' Diamanti rig. L, 53' Verre P, 75' Vido rig. P) Abbattista di Molfetta / 30/03/2019 Per.-Liv. 3-1 (38' Verre P, 49' Carraro P, 62' Verre rig. P, 65' Gori rig. L) Maggioni di Lecco



Partite disputate: 26. Vittorie Livorno 8, pareggi 10, vittorie Perugia 8. Reti fatte Livorno 27, subite 28.



A Livorno: 13. Vittorie Livorno 5, pareggi 5, vittorie Perugia 3. Reti fatte Livorno 16, subite 11.



A Perugia: 13. Vittorie Perugia 5, pareggi 5, vittorie Livorno 3. Reti fatte Perugia 18, subite 10.



Marcatori del Livorno: 2 reti Lodi, Diamanti; 1 rete L. Mazzoni, Mazzucchi, Gratton, Risos, Morelli Scarnicci, Teneggi, Pellis, Virgili, Mascalaito, Cartasegna, Gualtieri, Santon, Nastasio, Rigotto, Raffaelli, Jelenic, Moscati, Vantaggiato, Gori. Più due autoreti: Corti, Bacchetta.



Coppa Italia



1968-69 girone 9 3. giornata 22/09/1968 Per.-Liv. 1-1 (63' Mainardi P, 70' Zani L)



1987-88 serie C ottavi di finale andata 04/02/1988 Per.-Liv. 1-1 (13' Perrotta L, 84' Gori P) Lattuada di Legnano / ritorno 18/02/1988 Liv.-Per. 2-0 (2' I. Protti, 65' I. Protti) Mantovani di Genova (Perugia eliminato, il Livorno passa ai quarti di finale)



2012-13 terzo turno 18/08/2012 Livorno-Perugia 4-1 (45' Clemente rig. P, 55' Siligardi L, 57' Siligardi L, 68' Dionisi L, 90' Dionisi L) Valeri di Roma (il Livorno passa al quarto turno)




commenta
Di tutto...di pi¨...la Virtus Entella
lunedý 19 agosto 2019 - 19:53
 


Virtus Entella s.r.l. (1914)



La fondazione dell'Entella risale al 1914. L'iniziativa è di un gruppo di giovani e notabili chiavaresi. Nei decenni che seguono la nascita l'Entella calcio si impone sulla scena sportiva, non solo regionale. Vi sono fasi della vita del club molto importanti come quelle degli anni '60 e degli anni '80, nelle quali la squadra e la società si mettono in mostra nel calcio professionistico. Poi un lento declino sino al fallimento e la scomparsa del nome, nella stagione 1987/88. Viene retrocessa nel Campionato Interregionale per inadempienze finanziarie. Quindi nasce la società di puro settore giovanile Entella S.G.S.. Con la Presidenza di Antonio Gozzi, a partire dal 2007, inizia il rilancio della società. L'Entella scala le categorie passando dall'Eccellenza alla Lega Pro (Prima Divisione) in sei anni. Dopo due anni, nella stagione 2013/14, conquista addirittura la promozione in serie B per la prima volta nella sua storia.



Presidente: Antonio Gozzi è nato a Chiavari il 15 aprile 1954. Dal 2007 è il presidente della Virtus Entella. Il 23 novembre 2017 diventa vicepresidente della Lega serie B.



Vicepresidente: Walter Alvisi



Vicepresidente e responsabile SLO: Salvatore Fiumanò



Segretario organizzativo e responsabile sicurezza: Andrea Mei



Direttore generale: Matteo Matteazzi



Direttore sportivo: Matteo Superbi



Team manager: Matteo Gerboni



Responsabile ufficio stampa: Matteo Gerboni



Ufficio stampa: Marco Bianchi, Nicolò Pagliettini



Segretario generale: Nicola Benedetti



Responsabile strutture: Michele Benati



Responsabile scouting: Daniele Rosso



Responsabile biglietteria: Andrea Solari



Marketing: Gisa srl



Segretario sportivo: Loris Bolzoni



Addetto all'arbitro: Massimiliano Sirchia



Allenatore: Roberto Boscaglia è nato a Gela il 20 marzo 1968. E' un allenatore che predilige un gioco offensivo. In questi anni ha utilizzato diversi moduli come il 4-4-2, il 4-2-3-1 e il 4-3-3. Inizia a giocare come centrocampista negli anni Ottanta nelle giovanili del Terranova Gela. Veste la maglia della prima squadra della sua città fino al 1999. Conclude la carriera di calciatore a 32 anni, militando nell'Enna. Inizia ad allenare in Eccellenza con il Licata e poi in Promozione con il Gela. Nel 2003/04 allena la squadra Berretti del Gela. Nel 2004/05 è in Eccellenza con l'Akragas. Termina il campionato al 7° posto. L'anno successivo, sempre sulla panchina agrigentina, ottiene il secondo posto, voncendo la Coppa Italia regionale. Dopo due stagioni nel 2006/07 approda all'Alcamo in Eccellenza. Porta la squadra in serie D vincendo il campionato. L'anno dopo abbandona l'Alcamo e passa al Nissa. Con i nisseni vince subito il campionato di Eccellenza. L'anno successivo al Nissa conclude il campionato al 3° posto. Nel 2009 diventa il tecnico del Trapani in serie D. Al primo anno con il Trapani, dopo un testa a testa con il Milazzo, i siciliani chiudono la stagione al secondo posto ma vengono ripescati in Seconda Divisione e il tecnico di Gela ottiene la Panchina d'Argento per la Seconda Divisione. Nel campionato 2010/11 la squadra di Boscaglia vince la finale playoff contro l'Avellino e conquista la promozione in Prima Divisione. La stagione successiva il Trapani ottiene il secondo posto ma perde la finale playoff contro la Virtus Lanciano. Nel campionato 2012/13 la squadra siciliana viene promossa in serie B per la prima volta nella storia e l'allenatore Boscaglia vince il premio la Panchina d'Oro per la Prima Divisione. Nella stagione 2013/14 è ancora alla guida del Trapani in serie B. I granata chiudono la stagione al 14° posto con 57 punti. L'anno successivo continua sulla panchina dei siciliani ma il 10 marzo 2015, dopo sei anni alla guida del Trapani, viene esonerato. Il 24 giugno 2015 diventa l'allenatore del Brescia, portandolo all'undicesimo posto finale in campionato. Il 18 giugno 2016 passa al Novara in serie B. Il 3 giugno 2017 ritorna al Brescia ma dopo otto giornate viene sollevato dall'incarico e sostituito da Pasquale Marino. Il 15 gennaio 2018 viene richiamato alla guida delle Rondinelle ma il 29 aprile viene esonerato di nuovo. Il 10 luglio 2018 diventa l'allenatore dell'Entella, retrocessa in serie C. Nell'ultima giornata con la vittoria all'89' contro la Carrarese vince il campionato e il 13 maggio scorso rinnova il contratto con l'Entella fino al 2021.



Allenatore in seconda: Giacomo Filippi



Preparatori atletici: Marco Nastasi, Emanuele Tononi



Preparatore portieri: Massimo Gazzoli



Collaboratore tecnico: Alessio Talia



Collaboratore recupero infortunati: Jacopo Reffi



Match analyst: Igor Graziani



Staff sanitario: dott. Roberto Galli, dott. Riccardo Saporiti



Fisioterapisti: Saverio Quercia, Emanuele Zuccarello



Responsabile settore giovanile: Manuel Montali



Segretario: Andrea Manucci



Allenatore "Primavera": Gianpaolo Castorina



Campo di gioco: lo stadio comunale è stato costruito nei primi anni '30 ed inaugurato ufficialmente il 29 ottobre 1933. Il recente restauro dell'estate 2011 ha reso l'impianto chiavarese più funzionale. Lo stadio è composto da 4 settori: Tribuna, Distinta, Gradinata Nord (ospiti) e Gradinata Sud (locali). Presenta un terreno di gioco in erba sintetica mista naturale, posato nel 2011. La capienza è di 5.535 posti a sedere



Colori: maglia bianco-celeste, calzoncini e calzettoni bianchi



Main sponsor: Duferco Energia, Kia Gecar



Sponsor tecnico: adidas



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 2 (2 in serie B); vittorie Livorno 1 (stagione 2014-15, 2-1), 1 pareggio (stagione 2015-16, 0-0)



Precedenti a Chiavari in campionato: partite disputate 2 (2 in serie B); pareggi 2 (ultimo stagione 2015-16, 0-0)



Diffidati: nessuno



Indisponibili: nessuno



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-3-1-2): Contini, Sala, Pellizzer, Chiosa, Sernicola, Eramo, Paolucci, Nizzetto, Currarino, G. De Luca, Mancosu.



Prima squadra



Portieri: Borra 1995, Contini Baranovski 1996, Massolo 1996, Paroni 1989, Siaulys 1999.



Difensori: Bonini 2001, Chiosa 1993, Coppolaro 1997, Crialese 1992, De Santis 1997, Pellizzer 1989, Sala 1999, Sernicola 1997, Valietti 1999.



Centrocampisti: Adorjan 1993, Ardizzone 1992, Cicconi 1997, Crimi 1990, Currarino 1992, Di Paola 1997, Eramo 1989, Icardi 1996, Nizzetto 1986, Paolucci 1986, Schenetti 1991, Settembrini 1991, Toscano 1997.



Attaccanti: Caturano 1990, G. De Luca 1991, M. De Luca 1998, Mancuso 1984, Morra 1995, Puntoriere 1998, Vianni 2001.



Movimenti di mercato



Arrivi: Sala 1999 difensore dall'Arezzo (prestito/Sassuolo), Settembrini 1991 difensore dal Cittadella (definitivo), Morra 1995 attaccante dalla Pro Vercelli (definitivo), Contini Baranovski 1996 portiere dalla Robur Siena (prestito/Napoli), M. De Luca 1998 attaccante dall'Alessandria (prestito/Torino), Coppolaro 1997 difensore dal Venezia (definitivo), Sernicola 1997 difensore dal Sassuolo (prestito), Valietti 1999 difensore dal Crotone (prestito/Genoa), Cicconi 1997 centrocampista dal Como (definitivo), Borra 1995 portiere dalla Carrarese (fine prestito), Crimi 1990 centrocampista dallo Spezia (fine prestito), Di Paola 1997 centrocampista dal Monza (fine prestito), Toscano 1997 centrocampista dal Trapani (definitivo), Puntoriere 1998 attaccante dalla Virtus Francavilla (fine prestito)Schenetti 1991 centrocampista dal Cittadella (definitivo).



Partenze: Nagy 2001 difensore al Sassuolo Primavera (prestito), Baroni 1998 difensore alla Fiorentina (definitivo), Ayoub 1996 portiere al ES Sahel-Tunisia (definitivo), Mota 1998 attaccante alla Juventus (definitivo), Petrovic 1999 attaccante al Rimini (prestito), Di Cosmo 1998 centrocampista alla Virtus Francavilla (prestito), Belli 1994 difensore al Pisa (definitivo), Benedetti 1992 difensore al Pisa (definitivo), Migliorelli 1998 difrensore alla Robur Siena (prestito/Atalanta), Cleur 1998 centrocampista all'Alessandria (prestito), Urso 1994 centrocampista al Catanzaro (definitivo), Iocolano 1989 centrocampista al Monza (fine prestito), Gatto 1992 centrocampista alla Triestina (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 2014-15



2014-15 serie B 20/12/2014 V. Ent.-Liv. 1-1 (56' Mazzarani VE, 69' Galabinov L) Pairetto di Nichelino / 08/05/2015 Liv.-V. Ent. 2-1 (65' Mazzarani VE, 73' Vantaggiato rig. L, 93' Jelenic L) Candussio di Cervignano



2015-16 serie B 27/10/2015 V. Ent.-Liv. 0-0 Nasca di Bari / 12/03/2016 Livorno-Virtus Entella 0-0 Manganiello di Pinerolo



Partite disputate: 4. Vittorie Livorno 1, pareggi 3, vittorie Virtus Entella 0. Reti fatte Livorno 3, subite 2.



A Livorno: 2. Vittorie Livorno 1, pareggi 1, vittorie Virtus Entella 0. Reti fatte 2, subite 1.



A Chiavari: 2. Vittorie Virtus Entella 0, pareggi 2, vittorie Livorno 0. Reti fatte Virtus Entella 1, subite 1.



Marcatori del Livorno: 1 rete Galabinov, Vantaggiato, Jelenic.




commenta
Di tutto...di pi¨...il Padova
martedý 7 maggio 2019 - 19:46
 


Calcio Padova s.p.a. (2014)



Il 29 gennaio 1910 al Bar Borsa, in Piazzetta delle Garzerie, viene fondata l'Associazione Calcio Padova. Centodiciannove anni di storia, di alti e bassi: dal leggendario Nereo Rocco che ha portato il club al vertice della serie A, alle terribili stagioni che lo hanno fatto sprofondare in serie C. Il 24 luglio 2014 per volontà di due imprenditori, Giuseppe Bergamin e Roberto Bonetto, nasce la Biancoscudati Padova, società dilettantistica che dopo le vicessitudini che hanno portato alla retrocessione alla serie B e alla mancata iscrizione al campionato di Lega Pro. Il 6 luglio 2015 la Figc certifica il cambio di denominazione: Calcio Padova spa. Nel campionato 2017/18 il Padova dopo tre anni rimette piede nel campionato di serie B. Nella stagione 1979/80 vince la Coppa Italia di serie C e nel 2018 la Supercoppa di serie C mentre a livello giovanile conquista lo scudetto con la Primavera nel 1965/66. Vanta 26 presenze in serie A, l'ultima nel 1995/96 mentre ha partecipato al campionato di serie B 39 volte. I suoi colori sociali sono il bianco con lo scudo rosso.



Presidente: Roberto Bonetto, 65 anni, è il presidente del Padova. Oggi detiene il 70 per cento delle quote societarie. Guida la finanziaria Thaema Italia, che ha interessi nell'energia, nelle calzature sportive e negli immobili



Vice-presidente: Edoardo Bonetto



Consiglieri: Moreno Beccaro, Alessandra Bianchi, Daniele Boscolo Meneguolo, Fabio Pinelli, Luca Destro, Gianpaolo Salot, Roberto Gumirato



Direttore generale: Giorgio Zamuner



Dirigente: Marcello Mateos



Team manager: Simone Viale



Videomaking e grafica: Cristiano Lanzone, Matteo Menapace (World Appeal)



Segretario sportivo: Fabio Pagliani



Amministrazione: Benedetto Facchinato



Responsabile biglietteria: Riccardo Zanetto



Responsabile marketing: Enrico Candeloro (World Appeal)



Gestione relazioni con gli sponsor: Giulia Berti, Irene Ziggiotto (World Appeal)



Responsabile commerciale: Massimo Minetto (World Appeal)



Direzione house organ: Ferruccio Ruzzante



Responsabile ufficio stampa e SLO: Massimo Candotti



Web editor: Dante Piotto



Allenatore: Matteo Centurioni è nato a Venezia l'8 maggio 1974. Nella stagione 1992/93 inizia la carriera di calciatore, ruolo difensore, nelle giovanili del Venezia. Nel 1994 nel Corsico (C.N.D) inizia la sua carriera professionistica. Dopo un anno ritorna al Venezia. Nell'estate del 1995 lo acquista il Lecce. In due stagioni in maglia giallorossa contribuì al doppio salto dalla C alla A con Ventura in panchina. Poi ha giocato nel Cagliari, Treviso, Modena, Ravenna e Novara. Appena appese le scarpe al chiodo entra nello staff di Tesser al Novara. Nel luglio 2013 gli viene affidata la panchina dei Giovanissimi Regionali del Novara. Quindi dal 2014 al 2016 ha guidato gli Allievi Nazionali dell'Udinese. Nella stagione 2016/17 l'esperienza con l'Under 15 del Venezia. Il 7 luglio 2017 diventa il nuovo allenatore della Berretti del Padova. Il 18 marzo scorso, dopo la sconfitta interna contro il Perugia (0-1), salta la panchina di Pierpaolo Bisoli e al suo posto viene promosso Matteo Centurioni, tecnico della Primavera



Vice allenatore: Massimiliano Esposito



Collaboratore tecnico: Marco Dal Moro



Preparatore dei portieri: Adriano Zancopè



Preparatore atletico: Matteo Zambello



Dirigente accompagnatore: Rosario Ferrigno



Magazzinieri: Luciano De Franceschi, Stefano Zoia



Responsabile sanitario: dott. Pierantonio Michieli



Consulente ortopedico: dott. Giovanni Munaron



Fisioterapisti: Robert Kindt, Filippo Ranzato, Filippo Norbiato



Fisiatra: Enrico Trevisi



Fisioterapista trattamento riabilitativo: Vito Cocita



Radiologo: dott. Giulio Pasquotti



Responsabile settore giovanile: Fulvio Simonini



Responsabile organizzativo e segretario sportivo: Michele Capovilla



Responsabile attività di base: Alberto Piva



Responsabile scouting: Ottorino Cavinato



Responsabile gemellate-logistica: Federico Nichele



Tutor foresteria: Andrea Bonfanti



Responsabile scuola calcio academy: Luca Romaniello



Responsabile tecnico scuola calcio: Antonio Biancucci



Segretaria: Marianna Bonaldi



Segretario: Alessandro Spinello



Amministrazione academy: Katia Fassina



Addetto stampa: Massimo Candotti



Responsabile web & social network: Dante Piotto



Psicologa: Cinzia Mattiolo



Allenatore "Primavera": Filippo Scarani



Campo di gioco: lo stadio "Euganeo" dal 1994 ospita le partite casalinghe del Padova. I lavori di costruzione iniziarono il 2 dicembre 1989. La capienza attuale è di 7.500 spettatori



Centro Sportivo Euganeo: è stato costruito per ospitare l'attività di tutte le formazioni biancoscudate. E' stato inaugurato nel 1991, a marzo, e comprende 5 campi, sauna con idro massaggio, palestra, infermeria con attrezzature, magazzino, uffici, bar, biglietterie ed ampio parcheggio esterno



Colori sociali: 1^ divisa maglia bianca, calzoncini e calzettoni bianchi; 2^ divisa maglia blu con inserti bianchi, calzoncini e calzettoni blu



Sponsor: Italiana Assicurazioni, Zanutta, Tiemme Costruzioni



Sponsor tecnico: Kappa



Palmares: 1 Coppa Italia di serie C (1979/80), 1 Supercoppa di serie C (2018)



Palmares in competizioni giovanili: 1 Campionato Nazionale Juniores (1960), 1 Campionato Primavera (1965/66), 1 Campionato De Martino (1965/66), 2 Campionati Nazionali "Dante Berretti" (1972/73, 1974/75), 1 Campionato Giovanissimi (1989/90)



Gli ex amaranto: Luca Belingheri è un trequartista, bergamasco di Lovere classe 1983. Belingheri è cresciuto nell'Alzano Virescit con cui ha debuttato in serie C nella stagione 2001/02. Dal gennaio 2011 al gennaio 2014 veste la maglia del Livorno, dove vince il campionato di serie B 2012/13. Quindi passa in prestito al Cesena in serie B. Poi nella stagione 2014/15 torna a vestire la maglia amaranto. Con i labronici indossa la maglia per quattro anni con la quale disputa 96 gare di campionato, comprese tre di playoff serie B. Inoltre colleziona anche 4 presenze in Coppa Italia. Infine Nico Pulzetti è nato a Rimini il 13 febbraio 1984, ruolo centrocampista, cresce nel vivaio del Cesena e debutta a 20 anni in serie C 1 (2003/04) con i bianconeri. Il 17 luglio 2007 viene ingaggiato dal Livorno ed esordisce in serie A con la maglia amaranto il 25 agosto 2007 in Juventus-Livorno 5-1. Nonostante la retrocessione in serie B degli amaranto, Pulzetti resta al Livorno e l'anno successivo la squadra labronica ritorna in serie A (2008/09). Rimane ancora al Livorno per il terzo anno consecutivo ma la squadra retrocede nuovamente in serie B. Pulzetti con gli amaranto disputa 97 incontri mettendo a segno 5 reti (più 5 presenze in Coppa Italia)



Precedenti a Livorno in campionato: partite disputate 16 (3 in serie A, 11 in B, 2 in C1), vittorie Livorno 10 (ultima stagione 2012-13, 3-2), pareggi 4 (ultimo stagione 2018-19, 3-3), vittorie Padova 2 ( stagione 2011-12, 1-2)



Precedenti a Padova in campionato: partite disputate 15 (3 in serie A, 10 in B, 2 in C1), vittorie Padova 7 (ultima stagione 2011-12, 1-0), pareggi 6 (ultimo stagione 2012-13, 0-0), vittorie Livorno 2 (ultima stagione 2001-02, 0-2)



Classifica: 18° posto con 30 punti



Padova in casa: 3 vittorie (1-0 Venezia, 3-0 Verona, 2-1 Lecce), 9 pareggi (1-1 Cremonese, 2-2 Pescara, 0-0 Spezia, 0-0 Cittadella, 0-0 Salernitana, 1-1 Foggia, 1-1 Brescia, 0-0 Crotone, 0-0 Cosenza), 5 sconfitte (0-1 Carpi, 1-3 Palermo, 0-1 Benevento, 0-1 Perugia, 1-2 Ascoli). Reti fatte Padova 13, subite 14



Capocannoniere: Federico Bonazzoli, ruolo attaccante, classe 1997 con 8 reti



Diffidati: Calvano, Capello, Mazzocco, Morganella



Indisponibili: Barisic, Belingheri, Broh, Calvano, Capelli, Madonna, Mandorlini, Marcandella, Mbakogu, Morganella, Ravanelli, Zambataro



Squalificati: Bonazzoli



Probabile formazione (4-3-3): Minelli, Cappelletti, Andelkovic, Cherubin, Longhi, Mazzocco, Lollo, Serena, Pulzetti, Baraye, Capello.



Prima squadra



Portieri: Favaro 1995, Merelli 1996, Minelli 1994.



Difensori: Andelkovic 1986, Cappelletti 1991, Capelli 1986, Ceccaroni 1995, Cherubin 1986, Longhi 1989, Madonna 1986, Morganella 1989, Ravanelli 1997, Trevisan 1983, Zambataro 1998.



Centrocampisti: Belingheri 1983, Broh 1997, Calvano 1993, Lollo 1990, Mandorlini 1988, Mazzocco 1995, Pulzetti 1984, Serena 1996.



Attaccanti: Baraye 1992, Barisic 1995, Bonazzoli 1997, Capello 1995, Clemenza 1997, Cocco 1986, Marcandella 1997, Mbakogu 1992, Moro 2001.



Movimenti di mercato



Arrivi: Minelli 1994 portiere dal Brescia (definitivo), Mbakogu 1992 attaccante (svincolato), Andelkovic 1986 difensore dal Venezia (definitivo), Cherubin 1986 difensore dall'Hellas Verona (definitivo), Calvano 1993 centrocampista dall'Hellas Verona (prestito), Longhi 1989 difensore dal Brescia (definitivo), Morganella 1989 difensore dal Rapperswil-Jona/Svizzera (definitivo), Lollo 1990 centrocampista dall'Empoli (prestito), Baraye 1992 attaccante dal Parma (prestito), Barisic 1995 attaccante dal Catania (prestito), Cocco 1986 attaccante dal Pescara (definitivo).



Partenze: Cisco 1998 attaccante all'Albissola (prestito/Sassuolo), Minesso 1990 centrocampista al Pisa (definitivo), Contessa 1990 difensore alla Feralpisalò (definitivo), Chinellato 1991 attaccante al Gubbio (prestito), Guidone 1986 attaccante alla Vis Pesaro (prestito), Sarno 1988 attaccante al Catania (definitivo), Salviato 1987 difensore al L.R. Vicenza (definitivo), Scevola 1998 centrocampista all'NK Tabor Sezana-Slovenia (prestito), Perisan 1997 portiere all'Udinese (fine prestito), Vogliacco 1998 difensore al Pordenone (prestito/Juventus).



Precedenti in campionato dalla stagione 1929-30



1929-30 serie A 10/11/1929 Pad.-Liv. 3-1 (14' Gamba P, 19' Alberti L, 35' Gamba P, 84' Gamba P) Galassi di Roma / 13/04/1930 Liv.-Pad. 4-3 (11' Magnozzi L, 16' Vecchina P, 32' Palandri L, 40' Palandri L, 41' Vecchina P, 73' Zini L, 86' Lamon I. P) Grossi di Milano



1931-32 serie B 27/12/1931 Pad.-Liv. 4-1 (34' Corsetti L, 51' Rossi P, 56' Rossi rig. P, 65' Perazzolo P, 70' Frossi P) Lenti di Genova / 22/05/1932 Liv.-Pad. 2-0 (24' Silvestri, 69' Castellani) Ciamberlini di Genova



1933-34 serie A 17/09/1933 Pad.-Liv. 1-1 (15' Spivach P, 47' Busoni L) Caironi di Milano / 21/01/1934 Liv.-Pad. 3-1 (12' Bettini I P, 31' Dossena L, 32' Dossena L, 66' Magnozzi L) Mastellari di Bologna



1939-40 serie B 03/12/1939 Liv.-Pad. 6-2 (9' Zidarich I L, 34' Costanzo L, 36' Viani II rig. L, 42' Viani II L, 48' Zidarich I L, 54' Viani II L, 66' Chinol P, 72' Bettini G. P) Fois di Roma / 21/04/1940 Pad.-Liv. 2-1 (12' Degli Esposti P, 18' Zennaro L, 47' Pavan P) Ciamberlini di Sampierdarena



1948-49 serie A 14/11/1948 Liv.-Pad. 2-2 (37' Stradella L, 70' Stradella L, 83' Adcock P, 86' Degli Esposti P) Savio di Torino / 20/03/1949 Pad.-Liv. 2-1 (5' Checchetti P, 40' Checchetti P, 56' Conti II L) Silvano di Torino



1964-65 serie B 13/09/1964 Liv.-Pad. 1-0 (10' Mascalaito) Gonella di Torino / 07/02/1965 Pad.-Liv. 2-0 (12' Cairoli aut., 76' Mazzanti rig.) Laureti di Rimini



1965-66 serie B 14/11/1965 Liv.-Pad. 5-2 (34' Colautti L, 51' Balleri L, 53' Mazzanti rig. P, 62' Cella L, 72' Console L, 75' Cella L, 85' Mazzanti P) Vacchini di Milano / 24/04/1966 Pad.-Liv. 1-1 (54' Goffi P, 70' Cella L) Palazzo di Palermo



1966-67 serie B 11/09/1966 Pad.-Liv. 0-0 Schinetti di Brescia / 05/02/1967 Liv.-Pad. 1-0 (52' Mascalaito) Picasso di Chiavari



1967-68 serie B 26/11/1967 Pad.-Liv. 1-2 (63' Lombardo L, 88' Nardoni L, 89' Vigni P) Bernardis di Roma / 21/04/1968 Liv.-Pad. 1-0 (9' Santon) Canova di Bologna



1968-69 serie B 24/11/1968 Liv.-Pad. 2-3 (2' Santonico L, 6' Villa P, 34' Bergamo P, Fusi aut. L, 88' Villa P) Vacchini di Milano / 13/04/1969 Pad.-Liv. 0-0 Bravi di Roma



1998-99 serie C1/A 06/12/1998 Liv.-Pad. 2-1 (13' Fantini L, 87' Fiorio P, 90' Fantini L) Saccani di Mantova / 18/04/1999 Pad.-Liv. 0-0 S. Ayroldi di Molfetta



2001-02 serie C1/A 28/10/2001 Liv.-Pad. 1-1 (30' Pietranera P, 56' Saverino L) Cenni di Imola / 10/03/2002 Pad.-Liv. 0-2 (15' Alteri, 74' Ruotolo) Tonolini di Milano



2010-11 serie B 25/01/2011 Liv.-Pad. 3-3 (16' Renzetti aut. L, 30' Tavano L, 48' Vantaggiato P, 64' Tavano L, 72' Ronaldo Pompeu P, 80' Vantaggiato P) Baracani di Firenze / 21/05/2011 Pad.-Liv. 3-2 (58' Danilevicius L, 69' De Paula P, 82' Cuffa P, 85' Danilevicius L, 91' Italiano rig. P) Guida di Torre Annunziata



2011-12 serie B 01/11/2011 Pad.-Liv. 1-0 (17' Tutolo) Giacomelli di Trieste / 06/04/2012 Liv.-Pad. 1-2 (31' Bovo P, 42' Salviato L, 46' Bovo P) Ciampi di Roma



2012-13 serie B 03/09/2012 Liv.-Pad. 3-2 (9' Emerson L, 11' De Vitis P, 29' Siligardi L, 69' Bernardini L, 86' Galli P) Di Bello di Brindisi / 26/01/2013 Pad.-Liv. 0-0 Cervellera di Taranto



2018-19 serie B 30/12/2018 Liv.-Pad. 1-1 (47' Clemenza P, 77' Diamanti rig. L)



Partite disputate: 31. Vittorie Livorno 12, pareggi 10, vittorie Padova 9. Reti fatte Livorno 49, subite 40.



A Livorno: 16. Vittorie Livorno 10, pareggi 4, vittorie Padova 2. Reti fatte Livorno 38, subite 23.



A Padova: 15. Vittorie Padova 7, pareggi 6, vittorie Livorno 2. Reti fatte Padova 20, subite 12.



Marcatori del Livorno: 3 reti Viani II, Cella, 2 reti Magnozzi, Palandri, Dossena, Zidarich, Stradella, Mascalaito, Fantini, Tavano, Danilevicius 1 rete Silvestri, Alberti, Zini, Corsetti, Castellani, Busoni, Costanzo, Zennaro, Conti II, Colautti, Balleri, Console, Lombardo, Nardoni, Santon, Santonico, Saverino, Alteri, Ruotolo, Surraco, Salviato, Emerson, Siligardi, Bernardini, Diamanti. Più una autorete: Fusi.



Coppa Italia



1986-87 serie C 15/04/1987 Pad.-Liv. 0-0 and. Conforti di Macerata / 29/04/1987 Liv.-Pad. 3-0 rit. (1' D'Este, 58' Favaro aut., 62' I. Protti) Boggi di Salerno semifinali (Livorno passa in finale)



1987-88 girone 5 30/08/1987 Pad.-Liv. 2-2 (7-5 dr) 3.a giornata (18' Cupini P, 24' I. Protti L, 65' Pontis L, 83' Russo P) sequenza rigori Longhi P gol, Pontis gol L, Zanin gol P, Allegri gol L, Fermanelli gol P, Falsettini gol L, Russo L. gol P, Rizzo sbagliato L, Simonini gol P Acri di Novi Ligure (Livorno eliminato)




commenta
Conosciamoli meglio: il Carpi di mister Castori
giovedý 2 maggio 2019 - 15:56
 


Carpi Football Club 1909 s.r.l. (1909)



Il club è stato fondato nell'estate del 1909, con la denominazione di Società Calcistica Jucunditas Carpi. Nel 1919 assume il nome di Associazione Calcio Carpi. Il club biancorosso viene rifondato nel 2000 con il nome di Carpi Calcio. Dopo due anni cambia il nome con l'attuale denominazione: Carpi Football Club 1909. In 109 anni di storia ha disputato dal 1922 ad oggi 11 campionati di serie B. I colori sociali sono il bianco e il rosso. Al termine della stagione 2012/13 ha conquistato la prima storica promozione in serie B, chiudendo il campionato al 3° posto e qualificandosi per i playoff. In semifinale gli emiliani eliminano il Sudtirol e in finale vincono contro il Lecce.



Presidente: Claudio Caliumi



Amministratore delegato e socio di maggioranza: Stefano Bonacini



Socio di maggioranza: Roberto Marani



Direttore generale: Stefano Stefanelli



Segreteria sportiva: Mauro Bellentani



Direttore sportivo: Nicola Benedetti



Team manager: Giuseppe Valentino



Responsabile amministrazione: Ileana Raviola



Amministrazione: Rosy Russo



Responsabile biglietteria: Stefania Sacchi



Responsabile marketing: Emanuele Barletta



Ufficio marketing: Paolo Ferrari



Ufficio stampa: Enrico Ronchetti



Responsabile sicurezza: Luca Diana



Vice-responsabile sicurezza: Stefano Zoboli



SLO-Rapporti con la tifoseria: Simone Severi



Responsabile tecnico prima squadra: Fabrizio Castori è nato a San Severino Marche, in provincia di Macerata, l'11 luglio 1954. Inizia la carriera di allenatore nel Cerreto (Eccellenza) nel 1989/90. Dopo aver vinto due campionati di Eccellenza con Cerreto e Tolentino, nel 1995, sempre con il Tolentino, la sua prima squadra professionistica che allena in serie C2 fino al 1988. Nella stagione successiva ritorna tra i Dilettanti e con la Virtus Lanciano vince il campionato di serie D. Nel 1999/00 è alla guida del Castel di Sangro (serie C1) ma viene esonerato. Nel 2000/01 ritorna alla Virtus Lanciano dove vince il campionato di serie C2. Viene confermato per altri due anni e nel 2003 viene ingaggiato dal Cesena. Con la squadra romagnola ottiene subito la promozione in serie B, battendo ai playoff il Lumezzane. La furibonda rissa scoppiata al termine della gara gli costa due anni di squalifica. Il Cesena, comunque, gli rinnova il contratto fino al 2009. Nel 2005/06 porta gli emiliani ai playoff ma viene eliminato in semifinale dal Torino. Nel 2007, a dicembre, viene esonerato dal presidente Campedelli ma il 25 febbraio 2008 viene richiamato alla guida dei romagnoli. Alla fine del campionato il Cesena retrocede in serie C1. Nella stagione 2008/09 passa alla guida della Salernitana (serie B). Anche in Campania arriva l'esonero. Dopo appena un mese viene richiamato dai granata ma la società campana lo esonera per la seconda volta. Il 2 luglio 2009 diventa il nuovo allenatore del Piacenza in serie B ma dopo appena 13 giornate viene allontanato. Nella stagione 2010/11 viene chiamato dall'Ascoli (serie B), dopo 12 giornate, per sostituire Gustinetti. Con i marchigiani ottiene la salvezza e viene confermato per la stagione successiva. Il 2 dicembre 2012 viene esonerato. Il 13 giugno 2012 viene ingaggiato dal Varese ma viene esonerato il 17 aprile 2013. Il 21 ottobre 2013 subentra ad Atzori nella Reggina. Dopo appena sei partite sulla panchina del calabresi viene esonerato. Il 30 giugno 2014 viene ingaggiato dal Carpi. Il 28 aprile 2015 conquista la prima promozione in serie A del club emiliano. La società biancorossa gli rinnova il contratto per un altro anno. Alla sesta giornata di andata viene esonerato dopo la sconfitta per 5-1 con la Roma. Il 3 novembre 2015 viene richiamato alla guida del Carpi. Alla fine del campionato retrocede in serie B. Il tecnico Castori viene confermato anche per la stagione successiva. Termina il torneo al settimo posto. Nei playoff elimina Cittadella e Frosinone. Arriva alla doppia finale contro il Benevento. All'andata in Emilia Romagna finisce 0-0. Al ritorno vince 1-0 il Benevento che sale per la prima volta in serie A. A fine stagione la società e Castori decidono di dividersi. Il 1° ottobre 2017 torna ad allenare il Cesena, dopo l'esonero di Camplone. Al termine della stagione conquista la salvezza. Firma un rinnovo contrattuale con i romagnoli ma prima dell'inizio del campionato il Cesena fallisce e il tecnico marchigiano si svincola dal club bianconero. Il 18 settembre scorso, dopo le dimissione del tecnico del Carpi Marcello Chezzi, torna per la seconda volta ad allenare i binacorossi



Allenatore in seconda: Riccardo Bocchini



Preparatore atletico: Simone Lugli



Preparatore portieri: Paolo Foti



Collaboratori tecnici: Andrea Nuti, Enrico Bortolas, Davide Zanasi, Marco Castori



Responsabile sanitario: dott. Giampietro Patrizi



Medici sociali: dott. Vincenzo Tronci, dott. Fabrizio Pinto



FisioterapistI: Paolo Zucchi, Tommaso Passarotti



Responsabile Settore Giovanile: Giuseppe Valentino



Direttore sportivo: Gianluca Vecchi



Direttore tecnico e Capo Scouting: Marco Amaranti



Responsabile pre agonistica: Andrea Cavicchioli



Segreteria: Francesca Meninno



Segreteria pre agonistica: Umberto Ferrari



Scouting: Cristopher Spocchi



Allenatori "Primavera": Luca Diddi



Campo di gioco: il 21 ottobre del 1928 viene inaugurato lo stadio "Sandro Cabassi". Quest'ultimo era un giovane partigiano fucilato a Modena. Negli anni è stato ampliato, in corrispondenza con il salto del Carpi in serie C nel 1936. L'ultimo intervento è quello dell'estate del 2009, provvedendo al riposizionamento delle sedute della tribuna centrale, alla messa a norma degli spogliatoi e della zona tunnel. Lo stadio ha una capienza di 5.510 posti



Colori sociali: prima divisa maglia bianca, calzoncini e calzettoni bianchi; seconda divisa maglia rossa, calzoncini e calzettoni rossi



Sponsor: Gaudi Jeans



Sponsor tecnico: Givova



Gli ex amaranto: Nicola Sambo, classe 1995, l'anno scorso era tra i portieri di riserva. Il club amaranto trovò l'intesa con il portiere, che era svincolato, il 9 marzo scorso. Dopo l'esperienza con il Venezia, la società amaranto trovò l'accordo fino a giugno 2018. Il portiere veneto scese in campo una sola volta nell'ultima giornata del campionato di serie C, il 5 maggio 2018, contro il Piacenza (2-2). Enej Jelenic è nato l'11 dicembre 1992 a Koper in Slovenia. Ha iniziato la sua carriera prorpio nel Koper nel 2010. Titolare inamovibile del club sloveno ed anche della nazionale Under 19, grazie al suo talento viene convocato anche nell'Under 21. Dotato di un buon dribbling, è molto veloce, con una buona visione di gioco. In carriera ha vestito le maglie di Genoa e Padova. Il 22 luglio 2014 si svincola dal Padova e dopo pochi giorni passa al Livorno in serie B. Esordisce in campionato il 30 agosto 2014 proprio contro il Carpi (1-1), in quella stagione segna 4 reti (più 5 assist) in 32 presenze (2.055' minuti giocati). L'anno dopo la società amaranto gli prolunga di un anno il contratto. In quel campionato totalizza 26 presenze (1.923' minuti giocati) e 2 gol ed altrettanti assist. Jelenic vestirà la maglia amaranto anche nella stagione 2016/17 in Prima Divisione. Segna 3 reti (più 4 assist) in 15 presenze. Durante il mercato di gennaio accetta la proposta del Carpi, firmando un contratto biennale



Precedenti a Livorno: partite disputate 4 (1 in serie B, 1 in C, 2 in C1); vittorie Livorno 2 (ultima stagione 1998-99, 1-0), pareggi 2 (stagione 2014-15, 1-1)



Precedenti a Carpi: partite disputate 5 (2 in serie B, 2 in C1, 1 in C); vittorie Carpi 1 ( stagione 1974-75, 2-1), vittorie Livorno 4 (ultima stagione 2018-19, 1-4)



Classifica: 18° posto con 29 punti a pari merito con il Padova



Capocannonieri: Andrea Arrighini, classe 1990, ruolo attaccante con 4 reti



Carpi fuori casa: 4 vittorie (0-1 Perugia, 0-1 Padova, 1-2 Cremonese, 2-5 Salernitana), 2 pareggi (1-1 Crotone, 1-1 Venezia), 11 sconfitte (4-2 Foggia, 4-1 Verona, 2-1 Spezia, 1-0 Ascoli, 2-0 Pescara, 3-1 Cittadella, Brescia 3-1, 1-0 Cosenza, 4-1 Palermo, 3-1 Benevento, 4-1 Lecce). Reti fatte Carpi 20, subiti 36



Diffidati: Pasciuti, Sabbione, Vano



Indisponibili: Barnofsky, Colombi, Jelenic, Di Noia, Marcjanik, Vano



Squalificati: nessuno



Probabile formazione (4-4-1-1): Piscitelli, Pachonik, Poli, Sabbione, Pezzi, Rolando (Pasciuti), Coulibaly, Vitale, Marsura, Crociata, Cissè (Arrighini).



Prima squadra



Portieri: Colombi 1991, Colombo 2001, Piscitelli 1993, Sambo 1995, Serraiocco 1993.



Difensori: Barnofsky 1995, Buongiorno 1999, Kresic 1996, Marcjanik 1994, Pachonik 1995, Pezzi 1989, Poli 1989, Ronaldo 1995, Sabbione 1991, Suagher 1992.



Centrocampisti: Concas 1986, Coulibaly 1999, Crociata 1997, Di Noia 1994, Jelenic 1992, Pasciuti 1989, Saric 1997, Vitale 1997, Wilmots 1997.



Attaccanti: Arrighini 1990, Cissè 1988, Marsura 1994, Mustacchio 1989, Piscitella 1993, Romairone 1999, Vano 1991.



Movimenti di mercato



Arrivi: Kresic 1996 difensore dalla Cremonese (prestito/Atalanta), Vitale 1997 centrocampista al Carpi (prestito), Marsura 1994 attaccante dal Venezia (definitivo), Ronaldo 1995 difensore dalla Sampdoria (prestito), Coulibaly 1999 centrocampista dall'Udinese (prestito), Crociata 1997 centrocampista dal Crotone (prestito), Cissè 1988 attaccante dall'Hellas Verona (prestito), Marcjanik 1994 difensore dall'Empoli (prestito), Mustacchio 1989 attaccante dal Perugia (prestito).



Partenze: Giorico 1992 centrocampista alla Virtus Verona (prestito), Piu 1996 centrocampista alla Pistoiese (prestito/Empoli), Machach 1996 centrocampista al Crotone (prestito/Napoli), Mokulu 1989 attaccante alla Juventus U23 (prestito), Ligi 1989 difensore allo Spezia (prestito), Mbaye 1995 centrocampista alla Cremonese (prestito/ChievoVerona), Venturi 1999 centrocampista al Gozzano (prestito), Frascatore 1992 difensore alla Triestina (definitivo), Fantacci 1997 centrocampista alla Pistoiese (prestito/Empoli), Venturi 1999 centrocampista al Gozzano (prestito), Franchini 1994 centrocampista al Mosta-Malta (prestito), Van Der Heijden 1997 attaccante alla Fermana (prestito).



Precedenti in campionato dalla stagione 1974/75



1974-75 serie C 24/11/1974 Car.-Liv. 2-1 (37' Gallina C, 70' Ruggeri C, 85' Cracchiolo L) Ambrosio di Napoli / 20/04/1975 Liv.-Car. 1-1 (55' Graziani L, 80' Sintini C) Pieroni di Fabriano



1997-98 serie C1 14/09/1997 Car.-Liv. 1-5 (6' Vincioni rig. L, 13' Cordone L, 45' Scichilone L, 47' Sala rig. C, 56' Bonaldi L, 59' Cordone L) Biasutto di Vicenza / 01/02/1998 Liv.-Car. 1-0 (90' Nardini) Alvino di Salerno



1998-99 serie C1 04/10/1998 Car.-Liv. 0-2 (62' Vanigli, 76' Scalzo) Cruciani di Pesaro / 14/02/1999 Liv.-Car. 1-0 (15' Sturba) Ferrari di Roma



2014-15 serie B 30/08/2014 Liv.-Car. 1-1 (43' Galabinov L, 58' Mbakogu C) Maresca di Napoli / 18/01/2015 Car.-Liv. 1-2 (17' Luci L, 53' Vantaggaito L, 88' Di Gaudio C) Pasqua di Tivoli



2018-19 serie B 26/12/2018 Car.-Liv. 1-4 (10' Pedrelli L, 24' Di Noia C, 54' Murilo L, 83' Giannetti L, 93' Giannetti L) Piccinini di Forlì



Partite disputate: 9. Vittorie Livorno 6, pareggi 2, vittorie Carpi 1. Reti fatte Livorno 18, subite 7.



A Livorno: 4. Vittorie Livorno 2, pareggi 2, vittorie Carpi 0. Reti fatte Livorno 4, subite 2.



A Carpi: 5. Vittorie Carpi 1, pareggi 0, vittorie Livorno 4. Reti fatte Carpi 5, subite 14.



Marcatori del Livorno: 2 reti Cordone, Giannetti; 1 rete Cracchiolo, Vincioni, Scichilone, Bonaldi, Nardini, Vanigli, Scalzo, Sturba, Galabinov, Luci, Vantaggiato, Pedrelli, Murilo.



Coppa Italia



2015-16 Terzo Turno 16 agosto 2015 Carpi-Livorno 2-0 d.t.s. (107' Matos, 116' Matos) Gervasoni di Mantova (Livorno eliminato)



2017-18 Secondo Turno 6 agosto 2017 Carpi-Livorno 4-0 (5' Mbakogu rig., 16' Verna, 24' Jawo, 49' Mabakogu) Ros di Pordenone (Livorno eliminato)




commenta
Speciale Amaranto
Dì la tua su ...
La Pagella di Carlo
 
SONDAGGIO
Livorno mai a segno finora..
Le occasioni le creiamo solo sfortuna..
Squadra indebolita senza Giannetti e Diamanti
Aspettiamo la migliore condizione di tutti
Col Pordenone Marsura, Brignola e Braken
Murillo non Ŕ da B..Rajcevic mai spaccato reti..
Almeno non perdiamo: centrocampo a 2 non copre
Lasciamo lavorare Breda troverÓ le contromisure
Risultati

Classifica aggiornata al 16/9/2019

Entella 9
Perugia 7
Pisa 7
Benevento 7
Pescara 6
Ascoli 6
Pordenone 6
Salernitana 6
Empoli 5
Crotone 5
Chievo 4
Frosinone 3
Cittadella 3
Venezia 3
Spezia 3
Cremonese 3
Juve Stabia 1
Cosenza 1
Livorno 0
Trapani 0

 

 

 


Sito ad aggiornamento aperiodico gestito da Raimondo Bongini - © 2013 illivornese.it all rights reserved. Web design by Esse-I Soluzioni Informatiche
Tutti i marchi ed immagini pubblicati sono proprietà dei rispettivi titolari e vengono utilizzati senza fine di lucro